Estero, Doan e Nakajima ancora a segno, bene anche Usami e Osako. Primi minuti per Toyokawa – Jworld.it

Estero, Doan e Nakajima ancora a segno, bene anche Usami e Osako. Primi minuti per Toyokawa

Non sono state molte le reti segnate dai giapponesi all’estero in questo weekend, ma la maggior parte di loro ha comunque messo minuti nelle gambe.

Per il Giappone, il fine settimana è iniziato benissimo. Venerdì, infatti, nella partita tra VVV-Venlo Groningen, terminata 1-1, è tornato al gol Ritsu Doan che, al 15′, ha segnato la sua quinta rete in Eredivisie. Doan è una delle stelle nascenti del calcio giapponese ed ha dimostrato grandi cose al Mondiale U-20, segnando addirittura una doppietta all’Italia ed in Olanda sta continuando alla grande il suo percorso di crescita. Inoltre, Doan sta anche imparando l’inglese, prendendo lezioni private, insomma, tanto impegno dentro, ma anche fuori dal campo. Nella stessa giornata, in Portogallo, è arrivata la rete di Shoya Nakajima che ha segnato il gol del definitivo 3-1 del suo Portimonense in casa del Feirense, effettuando anche un assist nel gol del 2-1 firmato da Wellington. Come Doan, Nakajima rappresenta il futuro della nazionale giapponese ed il suo impatto sul campionato portoghese è stato davvero devastante. Non è da escludere, quindi, una convocazione per i prossimi Mondiali, dato che Halilhodzic ama lavorare sui giovani.

In Germania, invece, sono state segnate due reti dai giapponesi, sia in prima che in seconda divisione. La prima porta la firma di Yuya Osako, in gol nell’1-1 del suo Colonia contro l’Hannover. Il punto non serve a nulla al suo Colonia, ultimo in classifica, ma per Osako è importante segnare se vuole andare al Mondaile. L’altra rete arriva dalla sfida tra Fortuna Dusseldorf Greuther Furth, anch’essa terminata 1-1. Ad essere andato in gol, stavolta, è stato Usami e non Haraguchi, che ha siglato il gol del pareggio al 70′. In Belgio, è scattata finalmente l’ora di Toyokawa che ha debuttato con l’Eupen nella sconfitta per 3-2 sul campo dello Zulte Waregem, entrando al minuto 70, andandosi a posizionare sulla fascia destra, mentre Yuya Kubo ha disputato 88 minuti nella gara pareggiata 2-2 dal suo Gent contro la penultima in classifica, il Mechelen. Sono stati solo 16 i minuti disputati, invece, per Ryota Morioka nella sconfitta del suo Anderlecht per 1-0 in casa del St. Truiden.

Hanno giocato tutti i minuti delle loro partite Gotoku Sakai, Hiroki Sakai Minamino, rispettivamente scesi in campo con Amburgo, Marsiglia Salisburgo, mentre Nagatomo si è preso un giallo nella sfida persa dal suo Galatasaray sul campo del Kasimpasa per 2-1. Novanta minuti concessi anche ad Honda nel pareggio esterno del suo Pachuca contro il Guadalajara per 1-1, ad Inui nella sconfitta interna del suo Eibar contro il Barcellona per 2-0. Nessun minuto invece per Yuki Kobayashi con il suo Heerenveen nel bel pareggio per 2-2 in casa della capolista PSV, e per Haraguchi col Dusseldorf, con l’ex Hertha nemmeno convocato, mentre è ancora fermo ai box Shinji Kagawa a causa di un infortunio alla caviglia e non ha preso parte alla vittoria del Borussia Dortmund contro il Borussia Moenchengladbach per 1-0. Stesso discorso di Haraguchi per Shinji Okazaki, non convocato per la sfida del suo Leicester contro lo Sheffield United in FA Cup, vinto dalla Foxes per 1-0

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*