AFC Champions League 2019, prima giornata (West Zone): Al Duhail e Al Hilal ok, pari del Persepolis. L’Al Ittihad ne fa cinque in Qatar – Jworld.it

AFC Champions League 2019, prima giornata (West Zone): Al Duhail e Al Hilal ok, pari del Persepolis. L’Al Ittihad ne fa cinque in Qatar

Storico punto per l'Al Zawraa in Iran, vincono Al Wasl e Lokomotiv Tashkent

É iniziata ufficialmente questo lunedì l’AFC Champions League 2019 con le partite della West Zone. Le prime squadre scendere in campo sono state quelle dei gruppi A e B, mentre nella giornata di ieri è toccato a quelle dei gruppi C e D.

Nel gruppo A, è l’Al Wasl a prendersi per la prima volta la vetta della classifica. Gli emiratini hanno vinto la prima partita in casa battendo 1-0 i sauditi dell’Al Nasr in un match dominato nel primo tempo dai padroni di casa, mentre nel secondo sono stati più gli ospiti a cercare la via della rete. Paradossalmente, la rete del vantaggio che ha deciso la partita è arrivata nel secondo tempo dove l’Al Wasl non aveva certo ben figurato ed arriva sul rigore realizzato da Lima al 62′. L’Al Nasr ha provato a reagire per trovare il pareggio, ma la scarsa concretezza sotto porta è stata decisiva in negativo. Nella seconda sfida del gruppo, gli iracheni dell’Al Zawraa conquistano lo storico primo punto di una squadra irachena nella massima competizione asiatica, andando a pareggiare per 0-0 sul campo degli iraniani dello Zob Ahan. La partita è stata stradominata dagli iraniani che non sono riusciti a trovare la via del gol.

Nel gruppo B, parte bene la Lokomotiv Tashkent con gli uzbeki che si sono imposti 2-0 su un avversario non semplice come l’Al Wahda che nel campionato emiratino è una squadra tosta per molte. La partita si è messa subito bene per gli uzbeki che hanno trovato il gol del vantaggio dopo cinque minuti con Abdukholiqov, a segno sul secondo tentativo di testa su corner dopo aver preso la traversa. Nonostante lo sfiori più volte, soprattutto nel primo tempo, il raddoppio arriva solo nel recupero della ripresa grazie ad una bella punizione di Tukhtakhujaev. Nell’altra partita, l’Al Ittihad è nettamente superiore all’Al Rayyan, con i sauditi che rifilano una cinquina ai qatarioti al loro ritorno in AFC Champions League dopo tre anni di assenza. Eppure, la partita pareva essersi messa in discesa per l’Al Rayyan che si era portato in vantaggio grazie al gol di Viera al 23′, ma tutto è cambiato negli ultimi minuti del primo tempo. Prima Al Muwallad, gran protagonista della sfida, ha pareggiato i conti dopo un bello scambio con Al Aryani ed è poi lo stesso Al Aryani a siglare il gol del sorpasso nel recupero con un sinistro non perfetto, ma efficace. Il secondo tempo cambia psicologicamente ed Al Sahafi segna dopo tre minuti il 3-1 con una zampata sotto porta ed al 70′ Al Ghamdi chiude i giochi su rigore. Al Muwallad, però, ha ancora fame di gol e firma la sua personale doppietta al 78′ battendo nell’uno contro uno Baker.

C’era molta attesa per vedere all’opera il nuovo Al Duhail in questa competizione dopo le grandi operazioni di mercato effettuate ed i qatarioti non hanno deluso le aspettative, prendendosi subito la vetta del gruppo C. Contro gli iraniani dell’Esteghlal, i qatarioti sono padroni del campo dal primo all’ultimo minuto e si scatenano nella ripresa, con l’ex Juventus Mehdi Benatia che apre le marcature al 56′ con la sua specialità: il colpo di testa. Il raddoppio arriva al 73′ ed è di un’altra conoscenza del calcio italiano, ovvero Youssef El Arabi, meteora dell’Udinese che in Qatar ha trovato la sua dimensione, che viene messo splendidamente davanti alla porta dall’altro neo acquisto dei qatarioti, Shoya Nakajima, e supera agilmente Rahmati. Il tris, invece, è firmato da Afif nel recupero. Se Nakajima sorride, non può farlo l’altro giapponese del gruppo C, ovvero Shiotani visto che il suo Al Ain perde di misura per 1-0 contro l’Al Hilal. I sauditi allenati dall’ex Zoran Mamic hanno fatto la partita, mostrando chiaramente di essere più forti e segnando l’1-0 con Al Shalhoub al 65′

Il gruppo D, invece, vede in vetta l’Al Ahli SC che si è imposto 2-0 sull’Al Sadd. I sauditi hanno sofferto i qatarioti soprattutto nel primo tempo, ma sono riusciti comunque a portarsi in vantaggio su rigore con Al Soma. La rete ha cambiato l’inerzia della partita e nella ripresa il match si è fatto molto più equilibrato. Al 76′ è ancora Al Soma a segnare il gol che consegna i primi tre punti alla squadra saudita. Nell’altro match del gruppo D, pareggio per 1-1 tra Persepolis Pakhtakor, con gli iraniani che non hanno iniziato al meglio il proprio cammino in una competizione dove lo scorso anno sono arrivati in finale. A passare in vantaggio al 5′ sono stati gli uzbeki con Bikmaev che subito lascia il segno dopo aver lasciato la Lokomotiv Tashkent. Il Persepolis è riuscito, però, a reagire trovando il pari con Budimir al 25′. Nel secondo tempo ci sono occasioni da ambo le parti, ma il risultato non cambia.

AFC CHAMPIONS LEAGUE – 1ª GIORNATA (WEST ZONE)

Lunedì 4 Marzo

Gruppo A

Al Wasl (Uae) 1-0 Al Nasr (Sau) 62′ Lima (rig.)

Zob Ahan (Irn) 0-0 Al Zawraa (Irq)

Gruppo B

Lokomotiv Tashkent (Uzb) 2-0 Al Wahda (Uae) 5′ Abdukholiqov, 90’+2 Tukhtakhujaev

Al Ittihad (Sau) 5-1 Al Rayyan (Qat) 23′ Viera (R), 45′, 78′ Al Muwallad (I), 45’+2 Al Aryani (I), 70′ Al Ghamdi (I, rig.)

Martedì 5 Marzo

Gruppo C

Al Duhail (Qat) 3-0 Esteghlal (Irn) 56′ Benatia, 73′ El Arabi, 90’+1 Afif

Al Ain (Uae) 0-1 Al Hilal (Sau) 65′ Al Shalhoub

Gruppo D

Al Ahli SC (Sau) 2-0 Al Sadd (Qat) 32′ (rig.), 76′ Al Soma

Persepolis (Irn) 1-1 Pakhtakor (Uzb) 5′ Bikmaev (PA), 25′ Budimir (PE)

Classifiche

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*