Meiji Yasuda J2 League 2019, 13ª giornata: lo Yamagata vince ed è primo, cade il Mito. Il Kanazawa vola, si riscatta il Kashiwa – Jworld.it

Meiji Yasuda J2 League 2019, 13ª giornata: lo Yamagata vince ed è primo, cade il Mito. Il Kanazawa vola, si riscatta il Kashiwa

Cambio in vetta alla classifica della Meiji Yasuda J2 League 2019 dopo la tredicesima giornata con lo Yamagata che ha approfittato della sconfitta a sorpresa del Mito per prendersi il primo posto. Stupisce il Kanazawa che vince ed è ora in quarta posizione, mentre il Kashiwa torna finalmente a sorridere. Le cose si fanno sempre più difficili per Pecchia che, però, resta ancora sulla panchina del Fukuoka.

Terza vittoria consecutiva per il Montedio Yamagata che batte 3-1 il Chiba confermando l’ottima forma fisica e mentale. La partita non si era messa bene per lo Yamagata, sotto al termine del primo tempo a causa del gol di Kleber, ma nella ripresa Dos Santos, Sakamoto e Yamada hanno ribaltato il risultato. Lo Yamagata conquista così il primo posto con 27 punti, superando il Mito Hollyhock che inaspettatamente perde 1-0 sul campo di un Ryukyu che non vinceva da sette partite. Decisivo per i padroni di casa il solito Koji Suzuki, capocannoniere del campionato con nove reti. La sorpresa del campionato è il Kanazawa che si impone 3-2 in casa del Gifu in una partita rocambolesca ed ora è quarto in classifica.

Torna al successo anche il Kashiwa Reysol a cui basta un gol di Olunga sul finire del primo tempo per avere ragione del Tokushima Vortis. Viene fermato sul pareggio l’Omiya Ardija che fallisce il sorpasso sul Mito impattando 2-2 contro la Renofa Yamaguchi. Una vittoria sfumata proprio alla fine per gli Scoiattoli che, dopo aver ribaltato l’iniziale svantaggio targato Kawai con Juanma Delgado e Kojima, subiscono il 2-2 nel recupero da parte di Tanaka. In zona play-off c’è anche la Kyoto Sanga che batte 2-1 l’Okayama a sette minuti dal termine grazie alla rete di Sento ed è quinto a pari punti con Kashiwa e Kanazawa.

Seconda vittoria di fila per la Tokyo Verdy che esce vittoriosa per 3-2 dalla partita contro l’Avispa Fukuoka di Pecchia che è terzultimo. Il tecnico di Formia, tuttavia, resta ancora al comando della squadra, con la dirigenza decisa a dargli l’ennesima iniezione di fiducia, ma tutto potrebbe cambiare in caso di nuova sconfitta. Continua a risalire la classifica il Nagasaki che ottiene un successo importante per 3-2 contro l’Albirex Niigata e resta a -3 dalla zona play-off.

Abbandona l’ultimo posto in classifica il Tochigi che con un rigore di Oguro supera 1-0 un Kofu in caduta libera ed alla terza sconfitta nelle ultime cinque partite. Sempre nelle zone basse della classifica, successo netto del Kagoshima che si impone 3-0 in casa dell’Ehime, ottiene la terza vittoria in quattro partite ed abbandona la penultima posizione. Costa caro, invece, ad Edson Tavares il pareggio del suo Yokohama per 1-1 contro il Machida, con la dirigenza che ha deciso di esonerare il tecnico brasiliano. Al suo posto, gli azzurri hanno optato per Takahiro Shimotaira, ex allenatore di Tokyo e Kashiwa Reysol.

TABELLINI E HIGHLIGHTS

Sabato 11 Aprile

V-Varen Nagasaki 3-2 Albirex Niigata (7′ Goya, 45′ Otake, 68′ Hata – 59′ Watanabe, 90’+7 Leonardo rig.)

Tokyo Verdy 3-2 Avispa Fukuoka (10′ Kojic, 45′ J. Koike, 57′ Won Du-Jae aut. – 33′ Yang Dong-Hyun, 62′ J. Suzuki)

Renofa Yamaguchi 2-2 Omiya Ardija (36′ Kawai, 90’+1 Tanaka – 71′ Juanma Delgado, 83′ Kojima)

FC Ryukyu 1-0 Mito Hollyhock (8′ K. Suzuki)

Domenica 12 Aprile

Yokohama FC 1-1 Machida Zelvia (52′ Fujii aut. – 6′ Morimura)

Montedio Yamagata 3-1 JEF United Chiba (60′ Dos Santos, 77′ Sakamoto, 86′ Yamada – 44′ Pinheiro)

Kyoto Sanga 2-1 Fagiano Okayama (4′ Ishibitsu, 84′ Sento – 53′ Lee Yong-Jae)

Kashiwa Reysol 1-0 Tokushima Vortis (45′ Olunga)

Tochigi SC 1-0 Ventforet Kofu (43′ Olunga rig.)

FC Gifu 2-3 Zweigen Kanazawa (55′, 81′ Maeda – 12′ Kai aut., 53′ Oishi, 86′ Abe aut.)

Ehime FC 0-3 Kagoshima United (13′ Ushinohama, 52′ Hattanda, 56′ Nildo)

Classifica

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*