J1 League 2019, 29° giornata: il Kashima frena e la Tokyo lo aggancia, Yokohama a -1! Pareggio d’oro per il Sagan Tosu – Jworld.it

J1 League 2019, 29° giornata: il Kashima frena e la Tokyo lo aggancia, Yokohama a -1! Pareggio d’oro per il Sagan Tosu

Ogni turno che passa la Meiji Yasuda J1 League 2019 si fa sempre più bella ed il finale si preannuncia sempre di più infuocato. Al momento è davvero difficile dire chi potrà vincere il titolo a fine stagione e la sensazione è che fino all’ultimo secondo non si saprà chi sarà il campione.

Balzato in vetta dopo tanto tempo, il Kashima resta pochissimo da solo al comando, frenando sul campo dello Yamaga che guadagna un altro punticino utile per credere nella salvezza. Gli Antlers hanno parecchi infortunati importanti come Serginho e Leo Silva ed in campo la loro assenza si nota. Pronti, via e lo Yamaga passa avanti con Ryo Nagai dopo appena 10′, permettendo a suoi di dominare la prima parte. Nel secondo tempo il Kashima viene fuori e trova il pari su rigore con Ueda, ma non riesce a ribaltare il risultato.

Risultati immagini per 松本1-1鹿島

Ne approfitta subito la Tokyo che con autorità si impone 3-1 in casa del Vissel Kobe siglando due gol nei primi dieci minuti con Takahagi ed Arthur Silva (rete fantastica del brasiliano) e chiudendo la pratica al 34′ con Hashimoto. Per il Kobe gol della bandiera di Oumari (primo gol in maglia amaranto). Si porta a -1 dalla vetta lo Yokohama F. Marinos che batte con lo stesso risultato lo Shonan Bellmare grazie alle reti di Nakagawa, Mateus e Marcos Junior su rigore, quest’ultimo ora capocannoniere del torneo.

Torna di prepotenza nella corsa alla AFC Champions League il Sanfrecce Hiroshima, vittorioso 2-1 in rimonta sul campo dello Shimizu S-Pulse. Gli arancioni vanno avanti con la rete del solito Douglas, ma nella ripresa Kawabe e Douglas Vieira ribaltano la partita e danno i tre punti ai viola. Non molla neanche il Cerezo Osaka che con un gran gol dal limite di Kakitani passa 1-0 sul campo del Consadole Sapporo, ormai quasi certo della salvezza.

Risultati immagini per 札幌0-1 C-大阪

In zona salvezza vittoria nello scontro diretto per il Vegalta Sendai che va a vincere 2-0 in casa del Nagoya con i gol di Hiraoka e Ramon Lopes su rigore. I tre punti permettono al Vegalta di portarsi a+4 sulla zona play-out occupata dallo Shonan e a +6 sulla zona retrocessione. Punto d’oro, invece, per il Sagan Tosu a cui basta un 2-2 contro il fanalino di coda Jubilo Iwata per superare lo Shonan e lasciare la terzultima posizione. Tosu che aveva anche accarezzato la vittoria con il gol di Kanazaki per il 2-1 al 67′, ma la rovesciata di Adailton ha distrutto il sogno.

Nonostante la finale di AFC Champions League, continuano ad andare male le cose in campionato per l’Urawa che crolla in casa pure contro l’Oita Trinita nel recupero, con gli ospiti avanti grazie a Goto. Pareggio importante per il Gamba Osaka che ferma il Kawasaki Frontale sul 2-2, tagliandolo quasi definitivamente dalla corsa al titolo. I nerazzurri vanno avanti dopo sei minuti con Onose, ma vengono rimontati dai Delfini nella ripresa nel giro di dodici minuti con Oshima e Leandro Damiao. Il Gamba Osaka resta poco in svantaggio e sigla il gol del definitivo pareggio con Kurata.

TABELLINI E HIGHLIGHTS

Venerdì 18 Ottobre

Matsumoto Yamaga 1-1 Kashima Antlers (9′ R. Nagai – 58′ Ueda rig.)

Consadole Sapporo 0-1 Cerezo Osaka (6′ Kakitani)

Urawa Red Diamonds 0-1 Oita Trinita (90’+3 Goto)

Sabato 19 Ottobre

Vissel Kobe 1-3 FC Tokyo (66′ Oumari – 6′ Takahagi, 10′ Arthur Silva, 34′ Hashimoto)

Shimizu S-Pulse 1-2 Sanfrecce Hiroshima (31′ Douglas – 54′ Kawabe, 80′ D. Vieira)

Nagoya Grampus 0-2 Vegalta Sendai (7′ Hiraoka, 85′ R. Lopes rig.)

Yokohama F. Marinos 3-1 Shonan Bellmare (39′ Nakagawa, 52′ Mateus, 68′ M. Junior rig. – 90’+2 Yamasaki)

Gamba Osaka 2-2 Kawasaki Frontale (5′ Onose, 65′ Kurata – 51′ Oshima, 63′ Leandro Damiao)

Jubilo Iwata 2-2 Sagan Tosu (45’+2 Lukian, 84′ Adailton – 12′ Cuenca, 67′ Kanazaki)

CLASSIFICA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*