Road to Qatar 2022 & China 2023, il Giappone passa a Dushanbe: 3-0 secco al Tagikistan – Jworld.it

Road to Qatar 2022 & China 2023, il Giappone passa a Dushanbe: 3-0 secco al Tagikistan

I Samurai Blue si impongono nel secondo tempo trascinati da un mastodontico Minamino

Tre su tre per il Giappone che va a vincere anche a Dushanbe e si prende la vetta solitaria del gruppo F. Contro il Tagikistan, i Samurai Blue ci mettono un tempo per sbloccare il risultato, ma per tutta la partita hanno dimostrato di essere chiaramente superiori ai padroni di casa. Al Tagikistan vanno fatti comunque i complimenti per aver tenuto testa a livello fisico ad una nazionale come il Giappone per quasi un’ora di gioco.

L’atmosfera del Pamir Stadium è stata caldissima fin dai primi minuti e ciò ha permesso al Tagikistan di iniziare la partita con coraggio. Ad andare vicino al gol, però, è il Giappone che da corner impegna Yatimov con un bel destro al volo di Yoshida che costringe al portiere tagiko di parare in due tempi. Il Tagikistan si scuote e alla metà del primo tempo va vicinissimo all’1-0 col talento Ehson Panjshanbe, il migliore in campo per i padroni di casa, ma Gonda è bravissimo a chiudere lo specchio di porta.

I Samurai Blue creano maggiori pericoli da corner ed è ancora Yoshida a sfiorare l’1-0 di testa, con il pallone che esce fuori di poco. Nella seconda metà della prima frazione non ci sono altre occasioni, con il Giappone tenuto a bada dal Tagkistan, bravo a mettere la partita sul piano fisico, pagando poi dazio nella ripresa. Inoltre, a complicare le cose al Giappone è anche il campo sintetico tutt’altro che perfetto e che aveva preoccupato Yoshida in questi giorni passati a Dushanbe.

Come detto, il Tagikistan non riesce più a contenere i Samurai Blue a livello fisico ed allora sale in cattedra il genio di Shoya Nakajima che al 53′ mette un pallone perfetto sulla testa del solito Takumi Minamino che porta finalmente avanti i suoi. Il giocatore del Salisburgo è scatenato quest’anno e dopo tre minuti firma la sua doppietta con un pregevole e delicato colpo di tacco su cross rasoterra di Hiroki Sakai.

Risultati immagini per Tajikistan 0-3 Japan
Hiroki Sakai e Takumi Minamino esultano dopo il 2-0 del numero 9 (foto: JFA)

Un uno-due terribile che stende il Tagikistan che non riesce a reagire nel modo giusto, nonostante il pubblico spinga molto. Nel Giappone fa il suo ingresso in campo Takuma Asano al 64′ ed è proprio il giocatore del Partizan a siglare il terzo gol con un bello stacco di testa all’82’ su un altro gran cross di Hiroki Sakai. Negli ultimi minuti fa il suo ingresso in campo Takefusa Kubo che firma così il suo debutto ufficiale in una gara di qualificazione con il Giappone e per poco non mette anche un assist per Nagai che tutto solo in area schianta il pallone sulla traversa.

La partita termina dunque 3-0 per il Giappone che nella ripresa avrebbe potuto anche dilagare, sciupando come sempre molte occasioni. Alla fine, però, contano i risultati ed i Samurai Blue sono in testa al gruppo F senza particolari problemi. Se il Giappone scenderà sempre in campo con questo atteggiamento, la qualificazione al prossimo turno arriverà agilmente, considerando che è nettamente più forte delle quattro squadre presenti nel suo gruppo.

TABELLINO E HIGHLIGHTS

Tagikistan 0-3 Giappone (53′, 56′ Minamino, 82′ Asano)

TAGIKISTAN (4-1-4-1): Yatimov; Safarov, D. Ergashev, Beknazarov, Nazarov; Juraboev (dal 17′ Saidov); J. Ergashev, Panjshanbe, Umarbaev, A. Dzhalilov; M. Dzhalilov (dal 66′ Boboev). CT: Usmon Toshev

GIAPPONE (4-2-3-1): Gonda; Sakai, Yoshida, Ueda, Nagatomo; Shibasaki, Hashimoto; Doan, Minamino (dall’80’ Nagai), Nakajima (dal 63′ Asano); Kamada (dall’86’ Kubo). CT: Hajime Moriyasu

MVP: Takumi Minamino

Arbitro: Zaid Thamer Mohammed (Iraq)

Ammoniti: D. Ergashev

Espulsi: –

Stadio: Pamir Stadium

Spettatori: 20.000 ca.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*