Road to Qatar 2022 & China 2023, il Giappone parte con il piede giusto: 2-0 al Myanmar e primi tre punti – Jworld.it

Road to Qatar 2022 & China 2023, il Giappone parte con il piede giusto: 2-0 al Myanmar e primi tre punti

Samurai Blue padroni del campo per tutta la partita, ma troppo spreconi

Inizia nel migliore dei modi il cammino verso il prossimo Mondiale e la prossima Coppa d’Asia per il Giappone che ottiene un agile successo per 2-0 sul campo del Myanmar nonostante le avverse condizioni atmosferiche. Al Thuwunna Stadium ha piovuto per gran parte della partita ed il campo era in pessime condizioni, oltre ad un tasso d’umidità altissimo che ha sfiorato il 95%. Fortunatamente, ciò ha influito poco sui Samurai Blue, rimasti fedeli al loro gioco nell’arco dei novanta minuti.

I ragazzi guidati da Hajime Moriyasu (che domani festeggierà un anno sulla panchina dei Samurai Blue con sole tre sconfitte in 21 partite) hanno sempre giocato palla a terra, non affrettando mai il gioco e aspettando il varco giusto. Varco trovato da Shoya Nakajima al 16′ che con un gran destro a giro dal limite ha fulminato Phyo e portato avanti il Giappone, mettendo subito in discesa la partita. Giappone che va subito vicino al raddoppio, ma stavolta Phyo è miracoloso sul colpo di testa da distanza ravvicinata di Tomiyasu.

I Samurai Blue continuano a dominare ed al 26′ raddoppiano: tiro di Doan rimpallato, il giocatore del PSV raccoglie ancora una volta il pallone e lo mette sulla testa di Minamino che da due passi non può sbagliare. Il 2-0 non basta al Giappone che crea altri tre pericoli colpendo una traversa con Yoshida, autore anche di un tiro al volo eccezionale per un difensore, e con una bordata di Hashimoto che termina di poco alta sulla traversa.

Risultati immagini per ミャンマー 0-2 日本
Il Giappone esulta dopo la seconda rete messa a segno da Takumi Minamino al 26′

Nella ripresa, il Myanmar inizia forte e tenta di sorprendere Gonda al 52′ con uno schema su punizione che permette Aung Thu di calciare di potenza dal limite, ma il portiere del Portimonense respinge ed i compagni allontano il pericolo. Dopodiché, il Giappone torna a dominare l’incontro ed è ancora Hashimoto al 55′ ad andare vicino al gol, con Phyo costretto a mettere in angolo un’altra bordata delle sue. Va vicinissimo al gol anche Shibasaki che colpisce la traversa da distanza ravvicinata, caricando troppo il suo tentativo.

Moriyasu muove un po’ le carte e manda in campo Junya Ito al posto di Doan e Suzuki al posto di Minamino, facendo giocare il Giappone con il 4-4-2 ed è il primo a divorarsi il terzo gol tentando un pallonetto a tu per tu con Phyo. Nel finale si gioca molto poco con i giocatori del Myanmar stremati ed alle prese con crampi ed infortuni, mentre Takefusa Kubo fa il suo ingresso in campo, divenendo il giocatore più giovane del Giappone a debuttare nelle qualificazioni ad un Mondiale a 18 anni e 98 giorni, battendo il record di Yahiro Kazama, attuale tecnico del Nagoya, che debuttò a 19 anni e 67 giorni.

Il Giappone gestisce gli ultimi minuti, con Kubo che si mette in mostra solo con un bel colpo di tacco che lancia Sakai in area, ma il cross del terzino del Marsiglia non trova buon esito. Alla fine il risultato non si muove dal 2-0 ed i Samurai Blue esultano per i primi tre punti di questo nuovo, entusiasmante cammino. L’unica cosa che va rimproverata alla squadra è la poca cattiveria sotto porta, anche se il Giappone è stato fortunato cogliendo ben 3 traverse e trovando un Phyo particolarmente ispirato.

TABELLINO

Myanmar 0-2 Giappone (16′ Nakajima, 26′ Minamino)

Myanmar (4-1-4-1): Kyaw Zin Phyo; Zaw Min Tun, Nanda Kyaw, Zaw Ye Tun, Soe Moe Kyaw; Thein Than Win (dal 46′ Si Thu Aung); Hlaing Bo Bo, Zaw Ling, Aung Thu (dal 69′ Lwin Moe Aung), Than Paing (dal 76′ Suan Lam Mang); Kaung Sithu. CT: Miodrag Radulovic

Giappone (4-2-3-1): Gonda; H. Sakai, Tomiyasu, Yoshida, Nagatomo; Hashimoto, Shibasaki; Doan (dal 65′ Ito), Minamino (dal 76′ M. Suzuki), Nakajima (dall’81’ Kubo); Osako. CT: Hajime Moriyasu

MVP: Shoya Nakajima

Arbitro: Ahmad Yacoub Ibrahim (Giordania)

Ammoniti: Nanda Kyaw (M), Zaw Ye Tun (M)

Espulsi: –

Stadio: Thuwunna Stadium (Yangon)

Spettatori: ca. 30.000

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*