Il Tamagawa Classico: storia di una rivalità accesa tra Tokyo e Kawasaki Frontale – Jworld.it

Il Tamagawa Classico: storia di una rivalità accesa tra Tokyo e Kawasaki Frontale

Domenica alle ore 19:00 giapponesi (le ore 12:00 italiane), all’Ajinomoto Stadium andrà in scena il 34esimo Tamagawa Classico della storia della J-League, cioè la partita che mette di fronte la Tokyo ed il Kawasaki Frontale, due squadre divise da una rivalità molto forte. La partita si preannuncia ancor di più infuocata, se consideriamo che la squadra della capitale è capolista ed i campioni di Giappone sono al terzo posto a -7 dalla prima (ma con una partita in meno). I Delfini faranno di tutto per ridurre le distanze e tentare di tornare in corsa, mentre una vittoria della Tokyo sarebbe una mazzata pesante, ma non definitiva. Andiamo a scoprire le radici di questa rivalità accesa e le origini del derby che appassiona il Giappone

LE ORIGINI DEL TAMAGAWA CLASSICO

Risultati immagini per 多摩川 クラシコ 2018

Come suggerisce l’immagine, le origini del Tamagawa Classico risalgono al 1999, quando sia il Kawasaki Frontale che la Tokyo giocavano nella Meiji Yasuda J2 League, la seconda divisione di calcio giapponese. Il nome del derby deriva dal grande fiume Tama che scorre tra le città di Tokyo e di Kawasaki, mentre l’aggiunta di “Classico” deriva dal “Clasico” spagnolo tra Barcellona e Real Madrid, proprio a voler sottolineare la forte rivalità tra i due club. Rivalità che era già presente dal 1991 quando la Tokyo era conosciuta con il nome di Tokyo Gas Football Club, mentre il Kawasaki si chiamava semplicemente Fujitsu Football Club, poi diventato sponsor del club.

Il primo Tamagawa Classico, come detto, si disputò in seconda divisione ma allora era ancora un derby senza nome e si giocò il 4 aprile del 1999 in casa del Kawasaki davanti a  soli 5293 spettatori. La partita si chiuse sul 2-2 dopo i tempi supplementari (regola della competizione dell’epoca), mentre il ritorno si giocò il 12 maggio e si concluse con la vittoria del Kawasaki per 1-0 all’Ajinomoto Field Nishigaoka davanti a circa 3000 spettatori. La prima vittoria della Tokyo arrivò l’anno seguente, con la squadra della capitale che si impose sia all’andata che al ritorno per 2-1 e per 3-0.

LA NASCITA UFFICIALE DEL DERBY

Takeda Shinpei (presidente del Kawasaki Frontale) ed Hiromi Hara (presidente della Tokyo) ufficializzano il Tamagawa Classico

Dal 2006 in poi, i presidenti delle due società vista la forte ma civile rivalità, iniziarono a lavorare per far riconoscere ufficialmente il derby da parte della J-League, per poter dare ai tifosi di entrambe le squadre un qualcosa in cui riconoscere fortemente il proprio tifo e la propria passione verso questa sfida. L’ufficialità arrivò il 16 aprile del 2007, con la cerimonia di riconoscimento che fu fatta proprio al Tamagawa Sengen Shrine, tempio situato sulla sponda del fiume Tama.

Il mese successivo, dunque, si disputò il primo Tamagawa Classico ufficiale, anche se furono riconosciuti anche quelli precedenti con questo nome. Il 6 maggio al Todoroki il Kawasaki trionfò con un 5-2 davanti a quasi 15 mila spettatori, vendicando il 5-4 subito l’anno prima in casa della Tokyo. E fu proprio nel 2007 che la Tokyo subì la più grande umiliazione di sempre, perdendo in casa per 7-0 davanti a 30 mila spettatori con Jong Tae-Se protagonista con una tripletta. Umiliazione che la Tokyo vendicò parzialmente l’anno successivo, in aprile, vincendo per 4-2.

STATISTICHE E MIGLIORI MARCATORI

Risultati immagini per FC東京 0-7川崎鄭大世

Finora, come detto in apertura, si sono giocati trentatré Tamagawa Classico e domenica si disputerà il trentaquattresimo. Il bilancio in J-League pende leggermente a favore del Kawasaki Frontale che ha vinto 14 incontri contro la Tokyo, mentre la squadra della capitale ha battuto i Delfini 10 volte. Di pareggi ce en sono stati nove e solo in quattro occasioni le due squadre non sono riuscite a segnare, l’ultima lo scorso 23 febbraio al Todoroki. In totale, invece, volendo anche contare le partite di coppa, si sono giocati 37 Tagamawa Classico, con il Kawasaki vittorioso 17 volte, mentre la Tokyo solo 11.

Immagine correlata

Tanti sono stati i gol segnati ed in 37 incontri sono stati siglati ben 115 gol. Oltre al già citato Jong Tae-Se, un altro miglior marcatore della storia del Tamagawa Classico è stato Wagner Pereira Cardozo che l’8 luglio del 2000 siglò una tripletta sancendo la seconda vittoria della Tokyo in un derby. Meglio noto ai più come Amaral, Cardozo giocava per la Tokyo quando era ancora chiamata Tokyo Gas Football Club e già allora face male al Kawasaki, segnando ben 4 gol, ma non sono riconosciuti ufficialmente visto che non c’era ancora la J-League. Nonostante ciò, i tifosi della Tokyo sono molto legati a questo giocatore brasiliano a cui fu attribuito il soprannome “Re di Tokyo”.

E domenica? Qual sarà l’esito? La sensazione è che la partita sarà davvero infuocata ed anche se manca praticamente l’intero girone di ritorno, potrebbe essere già decisiva per il Kawasaki Frontale. La partita sarà visibile su Rakuten TV a partire dalle ore 12:00 ed è un match assolutamente da non perdere.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*