AFC Champions League, finale (andata): il primo round è del Kashima! Persepolis battuto 2-0 nel segno del Brasile – Jworld.it

AFC Champions League, finale (andata): il primo round è del Kashima! Persepolis battuto 2-0 nel segno del Brasile

Al Kashima Stadium gli uomini di Oiwa giocano una partita perfetta ed ottengono un meritato successo

I giapponesi ottengono un’importante vittoria senza subire reti e contro gli iraniani giocano una delle migliori partite stagionali. Un successo strameritato per i Kashima Antlers che tranne per un’occasione concessa nei primissimi minuti di partita concedono poco o nulla al Persepolis. Persepolis che appare molto nervoso durante la partita, atteggiamento che condiziona anche gli Antlers e ci sono molte interruzioni. A causa di ciò, nemmeno il Kashima riesce ad essere incisivo in attacco e Beiranvand non viene impegnato seriamente dai giapponesi che vanno al tiro solo con Nishi e Serginho. Tutto ciò che riescono a fare gli Antlers è solo un possesso palla prolungato molto sterile ed il primo tempo si chiude senza sussulti sullo 0-0.

Nel secondo tempo le cose si fanno più interessanti, con gli Antlers che iniziano ad aumentare i giri del motore. Il risultato è il gol del vantaggio che arriva al 57′ con Leo Silva che riceve palla da Doi, si accentra e dal limite fa partire il suo sinistro spedendo il pallone all’angolino, dove Beiranvand proprio non può arrivarci. La rete rende il Persepolis ancora più aggressivo ed i falli sono sempre più continui, costringendo l’arbitro Ma Ning a continui richiami, col cinese che ammonisce anche Nemati al 62′ ed è un ammonizione importante in vista di quanto accade dopo. Gli iraniani picchiano e i giapponesi segnano: al 70′ Misao riesce a servire un po’ fortunosamente Serginho dopo una ribattuta ed il brasiliano segna l’ennesimo gol nella competizione, molto più pesante di quello segnato col Suwon in semifinale. Il finale di gara è molto acceso ed in pieno recupero parte un diverbio tra alcuni giocatori che culmina nell’espulsione di un incredulo Nemati Sempre nel finale, si accende un’altra rissa tra i giocatori in campo, ma l’arbitro è bravo a sedare gli animi, soprattutto quelli della panchina iraniana, e dopo cinque minuti fischia la fine della partita.

I Kashima Antlers si confermano temutissimi sul proprio campo, il Persepolis molto insicuro e nervoso in trasferta (solamente due vittorie in tutta la competizione). Il doppio vantaggio, tuttavia, non deve illudere i giapponesi che adesso devono affrontare il catino bollente dell’Azadi Stadium che conterrà circa 90.000 iraniani pronti a spingere il Persepolis ad una clamorosa rimonta. Importante per gli Antlers non aver subito gol e sarà altrettanto importante segnarne almeno uno in Iran per regalare al Giappone un double storico dopo il successo degli Urawa Red Diamonds della passata stagione.

TABELLINO DELLA GARA

Kashima Antlers (Jpn) 2-0 Persepolis (Irn) 57′ Leo Silva, 70′ Serginho

Kashima Antlers (4-4-2): Kwon Sun-Tae; Nishi, Jung Seung-Hyun, Shoji, Yamamoto; Doi (dall’80’ Nagaki), Misao, Leo Silva, Abe (dal 69′ Anzai); Serginho (dal 90’+1 Kanamori), Suzuki. All. Go Oiwa

Persepolis (4-4-2): Beiranvand; Khalilzadeh, Hosseini, Anzari, Mosleh; Nemati, Kamyabinia, Resan, Nourollahi (dal 70′ Alishah); Alipour, Mensha. All. Branko Ivankovic

Arbitro: Ma Ning (Cina)

Ammoniti: Abe (K), Nemati (P), Khalilzadeh (P)

Espulsi: Nemati (P)

Stadio: Kashima Soccer Stadium (Kashima)

Spettatori: 35.022

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*