AFC Champions League, quarti di finale, andata: Kashima e Suwon con un piede in semifinale, troppo Al Sadd per l’Esteghlal. Al Duhail ok – Jworld.it

AFC Champions League, quarti di finale, andata: Kashima e Suwon con un piede in semifinale, troppo Al Sadd per l’Esteghlal. Al Duhail ok

Si è giocata in questo inizio di settimana l’andata dei quarti di finale di AFC Champions League che si avvia verso la conclusione e si fa sempre più bella.

Andata che sorride al Giappone in quanto i Kashima Antlers, unica squadra del Sol Levante presente quest’anno tra le prime otto, hanno dominato e battuto 2-0 il Tianjin Quanjian senza il minimo affanno. Anzi, c’è anche un pizzico di rammarico tra gli Antlers, in quanto potevano chiudere la sfida almeno con un 4-0, considerando le occasioni avute. A decidere la sfida sono i due brasiliani del club, entrambi a segno nella ripresa, e cioè Leo Silva Serginho, autori di due reti di pregevole fattura. La trasferta in Cina sembra una formalità, ma bisognerà avere la massima attenzione per continuare a rincorrere il sogno.

In semifinale, il Kashima potrebbe trovarsi davanti il Suwon Bluewings. I sudcoreani, già affrontati nel gruppo H (un pareggio ed una sconfitta per il Kashima), sono la sorpresa di questi quarti di finale, avendo travolto lo più quotato Jeonbuk per 3-0 fuori casa e la semifinale è molto vicina, salvo clamorosi ribaltoni. Qui, l’eroe di giornata è l’ex Seoul e Beijing Guoan Dejan Damjanovic che firma una doppietta in sette minuti, andando a segno al 75′ ed all’82’, mentre la terza rete è stata realizzata da Han Eui-Gwon a cinque minuti dalla fine.

Nella West Zone, invece, l’Al Sadd va a vincere 3-1 in Iran contro l’Esteghlal ed è più vicino che mai all’approdo in semifinale. I qatarioti, con Xavi Gabi in campo, non iniziano proprio bene questa sfida, demerito soprattutto del loro portiere, Meshaal Barsham che al 12′, su un appoggio semplice di un compagno, liscia con il piede la sfera e se la butta in porta da solo. Nel ribollente Azadi Stadium, l’Al Sadd non va nel panico e ribalta tutto nella ripresa, con Afif che segna l’1-1 e con il bomber Bounedjah che realizza una doppietta in dieci minuti. Menzione speciale per Xavi, con l’ex giocatore del Barcellona che, per il 2-1 qatariota, si inventa un assist di tacco no-look per il numero 11, lanciandolo a rete. Esteghlal che ha retto solo un tempo anche a causa del profondo rinnovamento della rosa che ha portato alla cessione, fra tante, di Thiam, l’ex Juve ed Empoli che aveva portato i qatarioti alla fase finale del torneo coi suoi gol, ora di proprietà dell’Ajman, club emiratino.

L’unica partita dov’è stato segnato un solo gol è stata quella tra Al Duhail Persepolis. Ad imporsi sono stati i primi che hanno  si segnato solo una rete, ma che hanno messo ancora in mostra la loro solidità difensiva, subendo pochissimi tiri nello specchio. Inoltre, i qatarioti sono la seconda miglior difesa del torneo con nove gol subiti, proprio dietro agli iraniani che ne avevano subiti prima di questa gara. Insomma, se la partita è finita 1-0, il motivo è facilmente intuibile. A decidere la sfida è stato il gol al quarto d’ora del primo tempo di Alì Almoez.

AFC CHAMPIONS LEAGUE – Quarti di finale (andata)

West Zone

Lunedì 27 Agosto

Esteghlal FC (Irn) 1-3 Al Sadd (Qat) 12′ Meshaal Barsham (E, aut.), 60′ Afif (S), 65′, 72′ (rig.) Bounedjah (S)

Martedì 28 Agosto

Al Duhail (Qat) 1-0 Persepolis (Irn) 15′ Ali Almoez

East Zone

Martedì 28 Agosto

Kashima Antlers (Jpn) 2-0 Tianjin Quanjian (Chn) 60′ Leo Silva, 72′ Serginho

Jeonbuk (Kor) 0-3 Suwon Bluewings 75′, 82′ Damjanovic, 85′ Han Eui-Gwon

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*