Meiji Yasuda J2 League, 15° Giornata: Baba non basta all’Oita per la fuga, Matsumoto e Kofu si fanno minacciose. Sprofonda l’Omiya, respira la Kyoto – Jworld.it

Meiji Yasuda J2 League, 15° Giornata: Baba non basta all’Oita per la fuga, Matsumoto e Kofu si fanno minacciose. Sprofonda l’Omiya, respira la Kyoto

Nella quindicesima giornata di Meiji Yasuda J2 League è andato in scena lo scontro tra le prime due della classe: Oita Trinita Renofa Yamaguchi. L’incontro poteva rappresentare un segnale molto importante per il campionato in caso di vittoria dell’una o dell’altra squadra, ma alla fine si è chiuso con un pareggio che non ha permesso né all’Oita di fuggire, né alla Yamaguchi di poter agganciare la capolista ed il distacco è rimasto a tre punti. Ai padroni di casa non è bastata un’altra doppietta di uno scatenato Baba, in gol all’11’ ed al 53′, poiché gli ospiti hanno recuperato per ben due volte, prima con Onaiwu al 47′ e poi con Takagi al 75′.

Si porta in zona play-off il Matsumoto Yamaga che batte 1-0 l’Avispa Fukuoka ed impedisce a quest’ultimo di poter accorciare sulle prime due. Per la squadra della prefettura di Matsumoto si tratta della terza vittoria nelle ultime quattro e, ad essere decisivo stavolta, è stato il difensore Iida che ha messo a segno il gol decisivo al 73′.

A ridosso della zona play-off si porta il Ventforet Kofu che, battendo 3-0 il Kamatamare, ha infilato la terza vittoria consecutiva ed il sesto risultato utile consecutivo (tre vittorie e tre pareggi). La partita non è stata molto complicata per il Kofu, sceso in campo con l’atteggiamento giusto ed ha chiuso i giochi già nel primo tempo con due reti firmate da Kanazono al 23′ e da Shimakawa al 41′. Nella ripresa, negli istanti finali della partita, c’è stato anche il tempo per il terzo gol messo a segno da Kozuka.

Fuoco e fiamme nello scontro tra Yokohama Chiba terminato con un pazzesco 3-3.  A spezzare l’equilibrio sono stati i padroni di casa al 7′ con Nomura ma, ad inizio ripresa, gli ospiti hanno reagito e si sono portati sull’1-1 con Funayama. Dopo essersi fatto cogliere di sorpresa, lo Yokohama ricomincia a giocare ed in due minuti sigla due gol con Sato al 61′ e con Domingues al 63′. Gli azzurri si riaddormentano di nuovo ed è ancora Funayama a punirli al 65′ riaprendo ancora la partita. Alla fine, dopo un lungo recupero di sei minuti, il Chiba riesce a trovare il pareggio in extremis con Kiyotake, rovinando i piani dello Yokohama che sguscia fuori dalla zona play-off.

Torna alla vittoria la Kyoto Sanga che batte 2-1 l’Ehime nello scontro salvezza e si porta fuori dalla zona calda, scavalcando proprio gli arancioni ed il Kamatamare. La partita vive le sue fasi migliori nella ripresa, con i viola che sbloccano la gara al 52′ con Ono, per poi raddoppiare al 61′ con Iwasaki. L’Ehime tenta di rientrare in partita grazie al gol di Arita al 77′, ma non riesce ad aggiustare del tutto le cose.

Sempre più disastroso il campionato dell’Omiya Ardija che aveva vissuto un attimo di sereno un mese fa e che ora è tornato mediocre. Gli Scoiattoli hanno perso la loro settima partita stagionale, ancora una volta davanti ai propri tifosi, per 2-0 contro lo Gifu formazione tutt’altro che irresistibile anche se sta vivendo un ottimo periodo di forma (tre vittorie nelle ultime cinque. A decidere la gara sono state le reti di Furuhashi al 24′ e di Takeda al 53′. Ora, l’Omiya è precipitato nuovamente al sestultimo posto, ma la zona play-off dista solo sei punti e c’è ancora tutto il tempo per rimediare. Tuttavia, la J2 sa essere un campionato complesso ed ulteriori passi falsi potrebbero rivelarsi fatali.

Dopo quattro sconfitte di fila ritrova il sorriso il Roasso Kumamoto che batte 2-1 il Mito Hollyhock, sconfitto per la quinta volta nelle ultime sei gare. Ad aprire le marcature è il talento nordcoreano An Byong-Jun che, all’8′, porta avanti i Cavalli Rampanti. La gioia del vantaggio dura solo cinque minuti, dato che il Mito ritrova subito la parità con Tanaka e la gara resta sostanzialmente equilibrata nel corso dei restanti trenta minuti. Nella ripresa, il Kumamoto è molto più deciso ed al 55′ Minagawa segna quello che sarà il gol vittoria.

In questo turno di campionato ci sono stati ben tre 0-0: il primo è arrivato dalla sfida tra Albirex Niigata Montedio Yamagata e che è rappresentato un brutto stop per i padroni di casa, il secondo dal match tra Zweigen Kanazawa Tokushima Vortis ed il terzo dalla partita tra Tochigi Machida Zelvia, con gli ospiti che non sono riusciti ad approfittare dello stop delle prime tre. Sospesa, invece, al 63′ l’incontro tra Okayama Tokyo Verdy per maltempo sul risultato di 1-0 per la Verdy grazie al gol di Fujimoto al 20′. La gara è stata posticipata a data da destinarsi.

MEIJI YASUDA J2 LEAGUE – 15.A GIORNATA

Venerdì 18 Maggio

Fagiano Okayama 0-1 Tokyo Verdy 20′ Fujimoto (sospesa a data da destinarsi per maltempo al 63′)

Sabato 19 Maggio

Omiya Ardija 0-2 FC Gifu 24′ Furuhashi, 53′ Takeda

Domenica 20 Maggio

Roasso Kumamoto 2-1 Mito Hollyhock 8′ An Byong-Jun (K), 14′ Tanaka (M), 55′ Kamimura (K)

Yokohama FC 3-3 JEF United Chiba 7′ Nomura (Y), 50′, 65′ Funayama (C), 61′ Sato (Y), 63′ L. Domingues (Y), 90’+6 Kiyotake (C)

Matsumoto Yamaga 1-0 Avispa Fukuoka 73′ Iida

Tochigi SC 0-0 Machida Zelvia

Oita Trinita 2-2 Renofa Yamaguchi 11′, 53′ Baba (O), 47′ Onaiwu (Y), 75′ Takagi (Y)

Zweigen Kanazawa 0-0 Tokushima Vortis

Kamatamare Sanuki 0-3 Ventforet Kofu 23′ Kanazono, 41′ Shimakawa, 90′ Kozuka

Albirex Niigata 0-0 Montedio Yamagata

Ehime FC 1-2 Kyoto Sanga FC 52′ Ono (K), 61′ Iwasaki (K), 77′ Arita (E)

Classifica

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*