AFC Champions League, ottavi di finale, andata: il Kashima va, sorpresa Buriram. Al Duhail inarrestabile – Jworld.it

AFC Champions League, ottavi di finale, andata: il Kashima va, sorpresa Buriram. Al Duhail inarrestabile

Derby cinese a reti bianche tra Tianjin Quanjian e Guanzhou, allo Zobahan quello iraniano con l'Esteghlal. Ok Ulsan Hyundai, Al Sadd e Al Jazira

Si è disputata durante questa settimana l’andata degli ottavi di finale di AFC Champions League dove l’unica superstite rimasta al Giappone è il Kashima Antlers. Ottavi di finale che, come sempre, hanno portato gol ed anche alcune sorprese.

Partiamo dalle gare della West Zone. Il risultato più importante è quello dei qatarioti dell’Al Duhail che, battendo 4-2 negli Emirati l’Al Ain, laureatosi pochi giorni fa doppiamente campione vincendo campionato e coppa emiratina, hanno messo una serie ipoteca sul passaggio ai quarti di finale. I qatarioti hanno messo in campo tutta la loro qualità ed il castello tattico disposto da Mamic è crollato in un secondo, con El Arabi che ha portato avanti suoi al 16′. L’Al Ain prova a reagire ma lascia tanto spazio alle sue spalle ed al 39′ Nam Tae-Hee segna il 2-0, mettendo al sicuro il risultato. La ripresa comincia benissimo per i qatarioti e malissimo per gli emiratini con Mohammed che mette a segno il terzo gol della gara e con Alì Almoez che fa 4-0 sette minuti dopo la rete del compagno. L’Al Ain riesce quantomeno a segnare due gol con Ahmed Khalil al 68′ e con Diaky all’86’, entrati entrambi dalla panchina, ma dovrà fare a meno di Caio per tentare il ribaltone in Qatar, dato che il brasiliano si fa espellere per un fallo di reazione.

Più difficile sarà sicuramente il compito dell’altra qatariota della competizione, l’Al Sadd che batte 2-1 l’Al Ahli e dovrà segnare almeno un gol in terra saudita per passare il turno. I sauditi infatti, dopo essere andati immediatamente in svantaggio al 3′ per effetto del gol di Khoukhi, reagiscono e mettono a dura prova la difesa qatariota, ma non trovano la rete. Rete che viene trovata, invece, dall’Al Sadd al 28′ ancora con Khoukhi che permette ai suoi di chiudere il primo tempo sul 2-0. Nella ripresa, Aseri riaccende subito le speranze dei sauditi in vista del ritorno, con l’Al Alhi che va anche vicino al pareggio. Il ritorno promette sicuramente tanto spettacolo.

Va meglio all’altra emiratina presente agli ottavi, l’Al Jazira che batte 3-2 il Persepolis che tiene comunque viva la qualificazione con due gol in campo rivale. Dopo essere andati sotto sul finire del primo tempo a causa del gol di Alipour, gli emiratini trovano il gol dell’1-1 in apertura di ripresa con il solito Ali Ahmed Mabkhout e poi ribaltano il risultato al 77′ grazie a Romarinho. All’84’, gli iraniani si portano sul 2-2 con il rigore di Mensha, ma negli istanti finali di un lunghissimo recupero (ben sei minuti dopo il cambio nel recupero del Persepolis), Alhammadi trova la rete che dà un minimo vantaggio ai suoi in Iran.

Vantaggio minimo anche per lo Zobahan che batte 1-0 l’Esteghlal nei primi novanta minuti di questo derby iraniano dove tutto può ancora accadere. L’Esteghlal si dimostra migliore dello Zobahan per quasi tutta la partita, ma non riesce a concretizzare le occasioni che gli capitano, soprattutto nel primo tempo. Nel secondo tempo, lo Zobahan fa qualcosa in più e nel terzo minuto di recupero sblocca la partita grazie al rigore di Gvelesiani, nonostante abbia chiuso la gara in 10 per l’espulsione di Nejad Mehdi. Il ritorno all’Azadi Stadium, comunque, è tutto da gustare, con l’Esteghlal che farà di tutto per ribaltare la situazione.

Nella East Zone, bel successo per il Kashima Antlers che batte 3-1 uno Shanghai SIPG orfano di Hulk (che probabilmente salterà anche il ritorno) ed è ad un passo dai quarti. Nonostante in campionato non se la passi bene, il Kashima dimostra di star bene mentalmente e nel primo tempo ha le migliori occasioni per passare avanti, trovando il vantaggio al 43′ con Yuma Suzuki. Colpito psicologicamente, il SIPG non reagisce e ad inizio ripresa gli Antlers siglano il 2-0 con Daigo Nishi. Dopo il raddoppio, però, il Kashima si spegne e soffre tantissimo la pressione cinese, con il SIPG che va più volte vicino all’1-2. A segnare, però, sono ancora i giapponesi al 75′ in contropiede, con Yu Hai che infila di testa nella sua stessa porta. Il Kashima stacca completamente la spina ed allo Shanghai bastano due minuti per trovare l’1-3 con Elkeson che rende quantomeno più interessante la sfida di ritorno.

La sorpresa di questi ottavi arriva dalla Thailandia, dove il Buriram United è riuscito a vincere il primo match contro lo Jeonbuk. I coreani, forse, sottovalutano i thailandesi che passano subito in vantaggio al 6′ con Edgarfacendo capire agli avversari di voler continuare a scrivere la storia del calcio thailandese. Lo Jeonbuk inizia finalmente a giocare e trovare il pareggio ad inizio secondo tempo con Lopes. La partita resta molto equilibrata ed a segnare il secondo è il Buriram con l’altro brasiliano della squadra, Diogo, che fa esplodere di gioia i suoi tifosi. Al 69′ è ancora Edgar a mettere a segno un clamoroso 3-1 che sembra tagliare le gambe ai coreani che, però, trovano il gol della speranza nel recupero con Son Joon-Ho. Il ritorno in Sud Corea non sarà affatto facile, ma il Buriram sta dimostrando grande cuore e lo ha già dimostrato in questi primi 90′.

Finisce 1-0 il derby coreano tra Ulsan Hyundai e Suwon Bluewings in una partita che si è fatta più interessante nella ripresa. A decidere la sfida è un gol di Kim In-Sung al 61′ che permette all’Ulsan di poter lottare per due risultati su tre in casa Suwon. Termina a reti bianche, invece, il derby cinese tra Tianjin Quanjian Guangzhou Evergrande in un match dove entrambe le squadre hanno peccato di poca concretezza sotto porta a conferma del momento non propriamente positivo che entrambe le squadre stanno passando nel campionato cinese.

AFC CHAMPIONS LEAGUE – Ottavi di finale (andata)

West Zone 

Lunedì 7 Maggio

Al Jazira (Uae) 3-2 Persepolis (Irn) 42′ Alipour (P), 50′ A. A. Mabkhout (J), 77′ Romarinho (J), 84′ Mensha (P), 90’+6 Alhammadi (J)

Al Sadd (Qat) 2-1 Al Ahli SC (Ksa) 3′, 28′ Khoukhi (S), 48′ Aseri (A)

Martedì 8 Maggio

Zob Ahan (Irn) 1-0 Esteghlal FC (Irn) 90’+3 Gvelesiani (rig.)

Al Ain (Uae) 2-4 Al Duhail (Qat) 16′ El Arabi (D), 39′ Nam Tae-Hee (D), 48′ Mohammed (D), 55′ A. Almoez (D), 68′ A. Khalil (A), 86′ Diaky (A)

East Zone

Martedì 8 Maggio

Buriram United (Tha) 3-2 Jeonbuk (Kor) 6′, 69′ Edgar (B), 48′ Lopes (J), 60′ Diogo (B)

Tianjin Quanjian (Chn) 0-0 Guangzhou Evergrande (Chn)

Mercoledì 9 Maggio

Kashima Antlers (Jpn) 3-1 Shanghai SIPG (Chn) 43′ Suzuki (K), 49′ Nishi (K), 75′ Yu Hai (K, aut), 77′ Elkeson (S)

Ulsan Hyundai (Kor) 1-0 Suwon Bluewings (Kor) 67′ Kim In-Sung

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*