Meiji Yasuda J1 League, 13° giornata: l’Hiroshima continua a vincere, Tokyo e Sapporo inseguono. Bene Cerezo ed Iwata – Jworld.it

Meiji Yasuda J1 League, 13° giornata: l’Hiroshima continua a vincere, Tokyo e Sapporo inseguono. Bene Cerezo ed Iwata

Kanazaki continua a trascinare il Kashima, risorge il Tosu. Jo salva il Nagoya, il Sendai torna alla vittoria

A due giornate dalla sosta per lasciare spazio alla nazionale giapponese, il Sanfrecce Hiroshima non vuole lasciare nulla al caso e conserva il vantaggio sulle dirette concorrenti vincendo 2-0 contro il Vissel Kobe in quella che è stata una sfida dai due volti. Nel primo tempo, l’Hiroshima domina ed il Kobe soffre tremendamente, con i viola che riescono a passare in vantaggio al 44′ grazie al rigore messo a segno da Aoyama. Nella ripresa, il Kobe si trasforma e mette in difficoltà l’Hiroshima non riuscendo, però, a trovare la rete del pareggio ed in pieno recupero il solito Patric chiude la gara.

Nonostante l’Hiroshima lasci pochissimi punti per strada, non vuole mollare la Tokyo che batte 2-0 a domicilio il Kawasaki Frontale nel Tamagawa Classico. La differenza, in questa partita, l’ha fatta la capacità di sfruttare le occasioni sotto porta e la Tokyo non ha sbagliato, passando in vantaggio al 14′ con Hashimoto e raddoppiando con Morishige al 69′. Il Kawasaki, invece, pare aver subito pesantemente la sconfitta, sempre al Todoroki Stadium, patita la passata settimana ed è apparsa sia mentalmente che fisicamente in affanno, scivolando al quinto posto.

Il quarto posto viene quindi occupato dal Cerezo Osaka che in casa ha vinto cinque delle sette partite disputate. Stavolta a capitolare al Kincho Stadium è stato il V-Varen Nagasaki per 3-1 per effetto delle reti di Kakitani Maruhashi nel primo tempo (30′, 37′) e del gol di Mizunuma a quattro minuti dal termine della ripresa. Per il Nagasaki, invece, rete di Nakamura che ha tenuto a galla i suoi fino alla fine.

Non ha intenzione di lasciare facilmente il terzo posto il Consadole Sapporo che batte 2-0 il Gamba Osaka e resta a -1 dalla Tokyo e a -9 dall’Hiroshima. La partita si sblocca al 39′ grazie al gol di Fukai, mentre al 77′ ci mette la firma il bomber Ken Tokura che incarna perfettamente la voglia del Sapporo di voler continuare a disputare una stagione ad altissimo livello. Non si sa fino a quando potrà reggere la squadra di Petrovic, ma al momento continua ad essere la più bella rivelazione di questo campionato assieme alle altre due squadre che condividono il podio.

Lo Jubilo Iwata vince 2-1 sul campo del Kashiwa Reysol ed aggancia il Kawasaki Frontale al quinto posto a quota 21 punti. I padroni di casa continuano a dilapidare gol di vantaggio come non ci fosse un domani e dopo essere passati in vantaggio al 14′ con Esaka, hanno subito la rimonta dello Jubilo con i gol di Yamada al 23′ e di Kawamata all’84’.

Continua a risalire, a fatica, il Kashima Antlers che esce vincitore dallo scontro contro l’Urawa Red Diamonds per 1-0 solo grazie ad un calcio di rigore di Kanazaki a metà del primo tempo in una sfida molto equilibrata. Il match, però, ha messo in mostra i limiti di entrambe le formazioni che devono ancora lavorare molto per riuscire a scalare in modo importante la classifica.

Risorge il Sagan Tosu di Ficcadenti che batte 3-1 lo Shimizu S-Pulse e si porta a -2 dalla salvezza. Il Tosu scende finalmente in campo per giocarsi la partita ed all’11’ passa in vantaggio con il rigore siglato da Harakawa, ma la gioia dura poco poiché con un autorete Kobayashi regala il pari agli ospiti. A metà primo tempo, il Tosu si riporta avanti con Yuji Ono e ad inizio ripresa Ahn Yong-Woo mette in ghiaccio il risultato. Risultato che non tornerà in bilico nonostante a dodici minuti dal termine il Tosu rimarrà in 10 per l’espulsione dello stesso Ono.

Continua a migliorare a poco a poco il Nagoya Grampus che, nonostante il pari casalingo per 1-1 contro lo Yokohama F. Marinos ed una classifica che continua a piangere, evita quantomeno altre sconfitte. Ancora una volta sono i brasiliani del club a fare la differenza e dopo il vantaggio ospite nel primo tempo firmato Kido, è la stella Jô a regalare un punticino che fa morale.

Dopo cinque partite senza successi, torna a sorridere il Vegalta Sendai che va a vincere 3-1 in casa dello Shonan Bellmare trascinato da uno straordinario Nishimura, autore di una bella doppietta che lo conferma uno dei giocatori più importanti del Vega di quest’anno. A nulla serve allo Shonan il gol segnato da Lee Jeong-Hyeob su rigore che ha solo tenuto aperto la gara fino alla fine, quando Nishimura ha scritto la parola “The End”.

MEIJI YASUDA J1 LEAGUE – 13.A GIORNATA

Sabato 5 Maggio

Consadole Sapporo 2-0 Gamba Osaka 39′ Fukai, 72′ Tokura

Kawasaki Frontale 0-2 FC Tokyo 14′ Hashimoto, 69′ Morishige

Kashiwa Reysol 1-2 Jubilo Iwata 14′ Esaka (K), 23′ Yamada (I), 84′ Kawamata (I)

Cerezo Osaka 3-1 V-Varen Nagasaki 30′ Kakitani (C), 37′ Maruhashi (C), 54′ Nakamura (N), 86′ Mizunuma (C)

Kashima Antlers 1-0 Urawa Red Diamonds 25′ Kanazaki (rig.)

Nagoya Grampus 1-1 Yokohama F. Marinos 26′ Kida (Y), 75′ Jô (N)

Domenica 6 Aprile

Sagan Tosu 3-1 Shimizu S-Pulse 11′ Harakawa (T, rig.), 16′ Kobayashi (S, aut.), 26′ Ono (T), 51′ Ahn Yong-Woo (T)

Shonan Bellmare 1-3 Vegalta Sendai 3′ Notsuda (V), 36′ (rig.), 90’+2 Nishimura (V) 51′ Lee Jeong-Hyeob (S)

Sanfrecce Hiroshima 2-0 Vissel Kobe 44′ Aoyama (rig.) 90’+3 Patric

Classifica

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*