Meiji Yasuda J1 League, 9° giornata: l’Hiroshima prende sempre più il largo, sprofonda il Nagoya. Il Kawasaki annienta il Kashima, derby di Osaka al Gamba – Jworld.it

Meiji Yasuda J1 League, 9° giornata: l’Hiroshima prende sempre più il largo, sprofonda il Nagoya. Il Kawasaki annienta il Kashima, derby di Osaka al Gamba

La Tokyo si prende il secondo posto, il Sapporo stoppa l'Urawa. Altro colpaccio del Nagasaki. Fuochi d'artificio a Yokohama, tonfo interno del Sendai

È stata una nona giornata di Meiji Yasuda J1 League ricca di emozioni, di gol, e di sconfitte pesanti.

Fortunatamente per il Sanfrecce Hiroshima ciò non gli ha riguardato, visto che i viola si sono imposti 1-0 su un Sagan Tosu in caduta libera, dato che gli uomini di Ficcadenti hanno perso la quinta partita in sei gare. Ancora una volta, l’Hiroshima ha avuto la forza mentale di crederci sempre ed è riuscito a trionfare all’83’ grazie al gol di Patric. Il brasiliano è diventato l’uomo in più di questa squadra, segnando sei gol in quattro partite, ed ha portato altri tre punti pesanti che hanno permesso di allungare il distacco dalla seconda, anche in virtù degli altri risultati.

Se la sorpresa positiva di questo campionato è l’Hiroshima, continua a confermarsi quella negativa il Nagoya Grampus che viene travolto in casa del Vissel Kobe con un netto 3-0, infilando così la sesta sconfitta consecutiva e precipitando all’ultimo posto. Il Kobe ha cercato molto di più la vittoria e dopo la rete iniziale di Jung Woo-Young, i granata hanno saputo gestire le fasi della gara, rischiando pochissimo e colpendo con cinismo gli avversari con una doppietta di un super Podolski nella ripresa. Adesso, la panchina di Kazama inizia a scottare e le prossime due partite potrebbero essere decisive per il suo futuro.

Ci si aspettava una partita molto più combattuto al Todoroki Stadium ed invece il Kawasaki Frontale ha travolto il Kashima Antlers con un 4-1 che non ammette repliche. Si capisce subito che sarà un pomeriggio nefasto per gli Antlers visto che dopo cinque minuti arriva l’autogol di Misao che porta subito avanti i padroni di casa che mantengono il risultato fino alla fine del primo tempo, andando anche vicini al raddoppio. La ripresa premia subito i nerazzurri che si portano sul 2-o con la rete di Neto che sembra mettere in ghiaccio la partita, ma al 64′ Nagaki appena entrato sul terreno di gioco, riapre i giochi. Tuttavia, quando il Kawasaki riporta il pallone a centrocampo, torna nuovamente a giocare e subito si riporta avanti di due con Kengo Nakamura.  Il Kashima perde la testa e rimane anche in dieci per l’espulsione di Shoji ed all’81’ Okubo segna la rete che segna la disfatta per gli Antlers.

Sicuramente il match di lusso di questa nona giornata era il derby di Osaka tra Gamba Cerezo e, come sempre quando si tratta di derby, la classifica non conta ed infatti, nonostante l’ultimo posto, sono stati i nerazzurri a vincere 1-0. Al Suita City Stadium c’è l’entusiasmo che merita un derby del genere ed il primo tempo è giocato a viso aperto da entrambe le squadre ma al 40′ arriva l’episodio che cambia definitivamente il match, con l’arbitro Iida che fischia un rigore a favore dei nerazzurri che Hwang Eui-Jo trasforma. Nella ripresa, il Gamba arretra troppo ed il Cerezo prende il controllo del campo andando vicino al pareggio, ma alla fine sono i nerazzurri a prendere i tre punti che gli permettono di abbandonare l’ultimo posto in classifica.

Al secondo posto in classifica troviamo un’altra rivelazione di queste prime nove giornate, la Tokyo che è andata a vincere 1-0 in casa dello Shimizu S-Pulse. Dopo aver preso dieci gol in sette giornate, la squadra della capitale è riuscita a tenere immacolata la porta per la seconda partita consecutiva e, nonostante la sofferenza nel primo tempo, ha retto l’urto e nella ripresa, al 59′, è passata in vantaggio con Nagaki. Finisce, invece, a reti inviolate, l’attesissimo match tra Urawa Red Diamonds Consadole Sapporo, con gli ospiti che hanno confermato l’ottima fase difensiva, mentre i padroni di casa non vanno in gol per la prima volta con Otsuki in panchina. A vedere il match del Saitama Stadium, tra l’altro, c’era anche l’ex Barça e Chelsea Deco

Terza vittoria di fila e nuovo colpaccio del V-Varen Nagasaki che al Transcosmos Stadium ha battuto di misura per 1-0 il Kashiwa Reysol ed ha agganciato proprio i gialli a quota undici punti in classifica. Nel complesso, sono stati gli ospiti ad essere pericolosi, ma il calcio premia chi segna non chi si rende più pericoloso ed al 50′ Hiramatsu ha segnato la rete che ha deciso la gara. Tanta delusione per il Kashiwa che infila la terza sconfitta in quattro partite e che non riesce più ad essere concreto.

Sono ben otto le reti segnate al Nissan Stadium nella sfida tra Yokohama F. Marinos Shonan Bellmare, terminata con un 4-4 pazzesco. La maggior parte delle reti arriva nel primo tempo: prima lo Shonan si porta avanti all’8′ grazie all’autogol di Nakazawa, poi lo Yokohama pareggia i conti con Vieira 27′ e dopo sessanta secondi lo Shonan ripassa avanti con Kikuchi. Al 41′, gli ospiti sembrano chiudere la gara con la rete di Stevanovic, ma uno scatenato Vieira sigla una doppietta nel giro di pochi secondi che fissa il risultato sul 3-3. Sembra essere finito lo spettacolo, ma nel recupero lo Shonan rimette la freccia e sorpassa lo Yokohama grazie al secondo gol di Stevanovic. La ripresa si gioca su ritmi molto più bassi con le due squadre che cercando di riprendere fiato ed al 57′ Degenek firma il gol del definitivo 4-4.

Clamoroso tonfo interno per il Vegalta Sendai che viene strapazzato dallo Jubilo Iwata con un pesante 3-0.  Il primo tempo viene dominato dallo Jubilo, ma il Vega resiste e va a riposo sullo 0-0, ma gli ospiti si scatenano nel secondo tempo e Matsuura ed Ogawa firmano due reti nel giro di due minuti (56′, 58′). Freddato da questo uno-due micidiale, il Sendai non si rialza più ed all’82’ arriva il primo gol in J1 per l’ex Nagoya Taguchi che chiude ogni tipo di discorso.

MEIJI YASUDA J1 LEAGUE – 9.A GIORNATA

Sabato 21 Aprile

Shimizu S-Pulse 0-1 FC Tokyo 59′ Nagaki

Vegalta Sendai 0-3 Jubilo Iwata 56′ Matsuura, 58′ Ogawa, 82′ Taguchi

Sanfrecce Hiroshima 1-0 Sagan Tosu 83′ Patric

Yokohama F. Marinos 4-4 Shonan Bellmare  8′ Nakazawa (S, aut.) 27′, 44′, 44′ Vieira (Y), 28′ Kikuchi (S), 39′, 45’+1 Stevanovic (S), 57′ Degenek (Y)

Urawa Red Diamonds 0-0 Consadole Sapporo

Vissel Kobe 3-0 Nagoya Grampus 12′ Jung Woo-Young, 51′, 81′, Podolski

Kawasaki Frontale 4-1 Kashima Antlers 5′ Misao (K, aut.), 47′ Neto (K), 64′ Nagaki (A), 65′ K. Nakamura (K), 81′ Okubo (K)

Gamba Osaka 1-0 Cerezo Osaka 41′ Hwang Eui-Jo (rig.)

Domenica 22 Aprile 

V-Varen Nagasaki 1-0 Kashiwa Reysol 50′ Hiramatsu

Classifica

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*