AFC Champions League, l’ultima giornata dei gruppi A e B – Jworld.it

AFC Champions League, l’ultima giornata dei gruppi A e B

L'Al Ahli vince e si conferma in testa, l'Al Gharafa trionfa in rimonta ma non basta. Al Duhail unica squadra a punteggio pieno, brividone Zob Ahan, ma è agli ottavi

Ieri si è conclusa la fase a gruppi della AFC Champions League per quello che riguardava la West Zone, dove mancava un solo verdetto, quello per il secondo posto del gruppo B.

Nel gruppo A, invece, già erano sicure della qualificazione l’Al Ahli e l’Al Jazira che si sono scontrate per il primato. A trionfare sono stati i sauditi che hanno battuto 2-1 gli emiratini (stesso risultato della gara di andata) e si sono confermati in vetta con 14 punti. Nonostante la partita sia stata equilibrata, l’Al Ahli si è dimostrato molto più concreto ed ha sbloccato subito il risultato al 6′ con Al Jamaan Al Amri, per poi raddoppiare alla mezz’ora con Zakaria. Nella ripresa, l’Al Jazira è rientrato in partita grazie alla rete di bomber Romarinho, ma ciò non è bastato ad evitare la sconfitta.

Non basta la gran rimonta all”Al Gharafa ai danni del Tractor Sazi, con i qatarioti che vengono eliminati dalla competizione in virtù dello svantaggio negli scontri diretti contro l’Al Jazira. L’Al Gharafa già sapeva prima di questa partita che non c’erano più speranze per la qualificazione, avendo perso entrambe le sfide contro gli emiratini, ma ciò non ha impedito alla formazione di Uygun di battere quella dell’altro turco Saglam. Dopo il vantaggio iraniano arrivato sul rigore di Iranpourian al 31′, l’Al Gharafa è stato spietato nella ripresa ed ha segnato tre gol negli ultimi quindici minuti con HassanHatem Taremi. La vittoria permette ai qatarioti di uscire quantomeno a testa alta dalla competizione.

Lascia la AFC Champions League a testa altissima, invece, la Lokomotiv Tashkent che, nello scontro decisivo per il secondo posto del gruppo B contro lo Zob Ahan, non va oltre l’1-1 al termine di una partita che avrebbe meritato di vincere. Gli uzbeki dominano il match sin dalle prime battute ma a passare in vantaggio sono gli iraniani con uno dei pochissimi tiri nello specchio con Tabrizi al minuto 25. Nella ripresa il copione non cambia, ma la Lokomotiv inizia ad essere stanca e frustata, non riuscendo a trovare la via del pareggio. La gara si accende nel finale quando, a pochi istanti dal recupero, Tukhtakhujaev riesce ad infilare il pallone in porta, rendendo il finale emozionate. Tuttavia, con lo Zob Ahan tutto coperto in difesa, la Lokomotiv non riesce a trovare il gol che avrebbe portato alla qualificazione. Gli uzbeki trovano, però, l’applauso del pubblico, orgoglioso di aver sognato fino alla fine l’accesso agli ottavi.

L’unica squadra a punteggio pieno di tutta l’AFC Champions League è l’Al Duhail che non ha fatto sconti all’Al Wahda e lo ha battuto per 1-0. I qatarioti non vogliono lasciare nulla al caso e prendono la gara molto sul serio, costringendo gli emiratini a restare addirittura in 10 al 39′ per l’espulsione di Al Sharjee. La gara si sblocca nella ripresa al minuto 47 con Moustafa che sigla il gol partita, mentre nel finale Lucas Mendes si prende un’espulsione stupida che gli farà saltare l’andata degli ottavi di finale.

Gruppo A

1-2 Al Ahli SC (Ksa) 6′ A. J. Al Amri (A), 30′ Zakaria (A), 68′ Romarinho (J)

Tractor Sazi (Irn) 1-3 Al Gharafa (Qat) 31′ Iranpourian (T), 70′ Hassan (G), 76′ Hatem (G), 87′ Taremi (G)

Classifica: Al Ahli 14, Al Jazira 8*, Al Gharafa 8, Tractor Sazi 2

*Qualificato in virtù dell’esito degli scontri diretti

Gruppo B

Lokomotiv Tashkent (Uzb) 1-1 Zob Ahan (Irn) 25′ Tabrizi (Z), 90′ Tukhtakhujaev (L)

Al Duhail (Qat) 1-0 Al Wahda (Uae) 47′ Moustafa

Classifica: Al Duhail 18, Zob Ahan 7*, Lokomotiv Tashkent 7, Al Wahda 3

*Qualificato in virtù dell’esito degli scontri diretti

In grassetto: qualificate agli ottavi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*