Meiji Yasuda J2 League, 9° giornata: il Fukuoka si avvicina alla zona play-off, davanti frenano tutte. Vittoria pesante del Tochigi – Jworld.it

Meiji Yasuda J2 League, 9° giornata: il Fukuoka si avvicina alla zona play-off, davanti frenano tutte. Vittoria pesante del Tochigi

Nuovo stop generale nelle zone nobili della classifica di Meiji Yasuda J2 League dopo la nona giornata.

Di questo stop ne ha approfittato ben volentieri l’Avispa Fukuoka che ora vede lontana la vetta di soli cinque punti grazie alla vittoria conquistata tra le mura amiche per 2-0 contro la Renofa Yamaguchi in quello che è stato un vero e proprio scontro diretto. Decisiva la doppietta del centrocampista Jun Suzuki (7′, 58′), mentre la Yamaguchi può essere solo soddisfatta della prestazione offerta.

Frenata per la capolista Fagiano Okayama, la seconda in tre partite, che sul campo l’Omiya Ardija non va oltre l’1-1. Il pareggio non va bene a nessuna delle due squadre, con i padroni di casa che dovevano trovare una vittoria importante e che invece si ritrovano al quartultimo posto in classifica, mentre gli ospiti potevano allungare sulle avversarie. Agli Scoiattoli non è bastata la rete in apertura di match di Omae dato che nella ripresa è arrivato il pari dei Fagiani grazie ad Ueda al 54′. Dopo il pari, l’Omiya ha rischiato anche di perdere la partita, ma l’Okayama non è riuscito a concretizzare le occasioni avute.

Stesso risultato ottenuto dall’Oita Trinita che davanti al proprio pubblico non riesce a battere lo Yokohama. Gli ospiti rischiano addirittura il colpo grosso chiudendo il primo tempo in vantaggio grazie al rigore messo a segno da Lajaab al 25′, ma nella ripresa l’Oita ha trovato il gol dell’1-1 con Matsumoto al 53′. Entrambe le squadre vanno vicine a rompere nuovamente l’equilibrio, ma alla fine devono accontentarsi di un punto a testa.

Prima sconfitta stagionale per il Machida Zelvia che cade per 3-2 sul campo di un Chiba che torna a respirare portandosi fuori dalle zone caldissime della classifica. Nonostante lo svantaggio arrivato al 23′ per effetto della rete di Frank, il Chiba non si disunisce e prima trova il pari nella ripresa al 57′ con Hebert e poi ribalta il risultato con Machida che, al 65′ non ha pietà per la squadra che porta il suo cognome. Prima di correre inutili spaventi, il Chiba cerca di chiudere il match a dieci dal termine con Funayama, ma la seconda rete di Frank tre minuti più tardi fa rimanere in apprensione fino al triplice fischio finale, con gli uomini dell’ex Juve Esnaider che possono finalmente esultare.

Unica squadra ancora senza sconfitte è la Tokyo Verdy che pareggia 0-0 in casa del Roasso Kumamoto, infilando il quarto pareggio in cinque gare ed il sesto complessivo in nove partite. Il punto è comunque utile alla Verdy per rimanere in zona play-off, mentre il Kumamoto scivola fuori, venendo superato dal Fukuoka e dal Mito Hollyhock, vittorioso per 1-0 sullo Zweigen Kanazawa grazie alla rete di Kishimoto al 36′.

Gran colpo del Tochigi che batte 2-1 l’Albirex Niigata, dando grande prova di forza tra le mura amiche dove ha conquistato 10 degli 11 punti totali collezionati fino ad ora. I gol arrivano tutti nella ripresa, con i gialli che sbloccano il match al 54′ con Oguro per poi raddoppiare al 63′ con Hattori. Al Niigata, invece, non basta la rete di Yasuda nel recupero per evitare la terza sconfitta consecutiva, la quarta in cinque partite, ma la strada che porta alla promozione non è ancora preclusa.

Delude anche l’altra squadra candidata alla promozione diretta, il Ventforet Kofu, sconfitto in casa dal Matsumoto Yamaga per 1-0. Davanti ai suoi tifosi, il Kofu non è riuscito ancora a vincere (4 partite, 2 pareggi, 2 sconfitte) e contro il Matsumoto non è bastata una buona prestazione per evitare l’ennesima disfatta, con Serginho che ha segnato il gol partita al 41′.

Continuano a non passarsela benissimo Kamatamare Kyoto Sanga che occupano rispettivamente l’ultimo ed il penultimo posto. I primi hanno pareggiato 1-1 contro l’Ehime (terzo pareggio di fila) e non sono riusciti a gestire il vantaggio conquistato da Sasaki ad inizio gara, venendo raggiunti dalla rete di Kamiya a tredici minuti dal termine. I secondi hanno infilato la seconda sconfitta consecutiva venendo battuti 1-0 sul campo del Montedio Yamagata che continua a risalire la china. Decisiva la rete di Nakayama in pieno recupero. Si è conclusa 0-0, invece, la sfida tra Gifu Tokushima Vortis che di questo pareggio se ne fanno ben poco.

MEIJI YASUDA J2 LEAGUE – 9.A GIORNATA

Sabato 14 Aprile

Ventforet Kofu 0-1 Matsumoto Yamaga 41′ Serginho

Avispa Fukuoka 2-0 Renofa Yamaguchi 7′, 58′ Suzuki

Omiya Ardija 1-1 Fagiano Okayama 9′ Omae (O), 54′ Ueda (F)

Domenica 15 Aprile

Montedio Yamagata 1-0 Kyoto Sanga FC 90’+3 Nakayama

Roasso Kumamoto 0-0 Tokyo Verdy

Tochigi SC 2-1 Albirex Niigata 54′ Oguro (T), 63′ Hattori (T), 90’+1 Yasuda (N)

Oita Trinita 1-1 Yokohama FC 25′ Laajab (Y, rig.), 53′ Matsumoto (O)

Mito Hollyhock 1-0 Zweigen Kanazawa 36′ Kishimoto

Kamatamare Sanuki 1-1 Ehime FC 12′ Sasaki (K), 77′ Kamiya (E)

FC Gifu 0-0 Tokushima Vortis

JEF United Chiba 3-2 Machida Zelvia 26′, 83′ Frank (M), 57′ Hebert (C), 65′ Machida (C), 80′ Funayama

Classifica

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*