AFC Champions League, l’ultima giornata dei gruppi C e D – Jworld.it

AFC Champions League, l’ultima giornata dei gruppi C e D

Il Persepolis batte l'Al Sadd e chiude in testa, il Nasaf Qarshi esce a testa alta. L'Esteghlal conserva il primato, l'Al Ain ne fa quattro all'Al Rayyan ed è agli ottavi

È iniziata ieri l’ultima giornata della fase a gruppi della AFC Champions League con i match dei gruppi C e D.

Nel gruppo C, l’ultima cosa da decidere era il primato ed alla fine è stato il Persepolis ad accaparrarsi la vetta. Gli iraniani, infatti, hanno sconfitto 1-0 proprio l’altra squadra che si giocava il primo posto, l’Al Sadd che si deve quindi accontentare della seconda posizione. La partita viene decisa al terzo minuto di gioco dallo sfortunato autogol di Pouraliganji in un primo tempo tutt’altro che esaltante. Nella ripresa, i qatarioti hanno messo il piede sull’acceleratore per cercare di trovare quantomeno il pareggio che gli avrebbe permesso di mantenere il primo posto, ma la poca incisività in avanti non gliel’ha concesso, vista anche l’ottima fase difensiva della formazione iraniana, capace di subire solo tre gol in sei partite, proprio contro l’Al Sadd nella gara d’andata.

Nonostante il terzo posto già assicurato, il Nasaf Qarshi ha voluto comunque chiudere in bellezza il suo viaggio in AFC Champions League dal quale esce a testa altissima. Gli uzbeki hanno battuto 2-1 l’Al Wasl, con gli emiratini che chiudono nel peggiore dei modi il gruppo, perdendo anche l’ultima partita e restando l’unica squadra a zero punti tra East e West Zone. La partita si era messa anche bene per l’Al Wasl grazie alla rete di Lima al 33′, ma poi il Nasaf Qarshi si è ribellato al risultato, pareggiando i conti a fine primo tempo con Mukhiddinov e ribaltando le sorti dell’incontro ad inizio ripresa con Abdukhalikov. L’uno-due assestato dagli uzbeki agli emiratini è uno di quelli pesanti, con i gialli che tentano di recuperare la partita, ma non evitano la sesta sconfitta consecutiva.

Al Ain a farlo, tramortendo 4-1 l’Al Rayyan. Gli emiratini non hanno lasciato scampo ai qatarioti ed hanno bucato la difesa avversaria alla prima occasione utile grazie ad El Shahat che si fa trovare pronto su una pessima respinta di Barry. Ma è nella ripresa che l’Al Ain prende il largo e segna due gol nel giro di tre minuti con il micidiale Omar Abdulrahman (punizione all’incrocio dei pali) al 55′ e l’infallibile Marcus Berg su cross di Shiotani. Proprio lo svedese firma il 4-1 in contropiede. Per l’Al Rayyan c’è solo il tempo di segnare il gol della bandiera con Soria all’85’, con i qatarioti che pagano gli errori sotto porta e gli enormi buchi nella fase difensiva, con i velocisti dell’Al Ain che sono riusciti a penetrare facilmente. I viola hanno mostrato di essere superiori ed hanno meritato la qualificazione.

Nell’altra partita del gruppo D, l’Esteghlal ha voluto difendere il primato, quasi consapevole del fatto che l’Al Ain potesse fare una goleada, sfavorendolo nella differenza reti e gli iraniani hanno battuto anche l’Al Hilal per 1-0, mettendosi al riparo da ogni sorta di calcolo. I sauditi, d’altro canto, non avevano più interesse per la competizione, essendo già eliminati e sicuri dell’ultimo posto e venivano dai festeggiamenti per l’ennesimo titolo conquistato in Arabia Saudita ai danni dell’Al Ahli. La partita si decide a nove minuti dal termine del primo tempo con la rete di Ghafoori che sentenzia i sauditi. Gli iraniani, dunque, riescono a prendersi il primo posto contro ogni pronostico dato che, dopo i sorteggi, era proprio l’Al Hilal ad essere indicata come favorita per il primato, vista la finale dello scorso anno. Il calcio è anche questo.

Gruppo C

Persepolis (Irn) 1-0 Al Sadd (Qat) 3′ Pouraliganji

Al Wasl (Uae) 1-2 Nasaf Qarshi (Uzb) 33′ Lima (W), 45’+2 Mukhiddinov (N), 48′ Abdukhalikov (N)

Classifica: Persepolis 13, Al Sadd 12, Nasaf Qarshi 10, Al Wasl 0

Gruppo D

Al Rayyan (Qat) 1-4 Al Ain (Uae) 11′ El Shahat (A), 55′ O. Abdulrahman (A), 58′, 78′ Berg (A), 85′ Soria

Al Hilal (Ksa) 0-1 Esteghlal FC (Irn) 36′ Ghafoori

Classifica: Esteghlal 12, Al Ain 10, Al Rayyan 6, Al Hilal 2

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*