Meiji Yasuda J1 League, 7° giornata: Patric e Nishimura trascinano Hiroshima e Sendai, Kawasaki e Kashima che succede? – Jworld.it

Meiji Yasuda J1 League, 7° giornata: Patric e Nishimura trascinano Hiroshima e Sendai, Kawasaki e Kashima che succede?

Prima vittoria per il Gamba Osaka, il Sapporo regola lo Shonan. Storico successo del Nagasaki, l'Urawa trionfa all'ultimo respiro, bene il Kashiwa

Nel primo turno infrasettimanale di Meiji Yasuda J1 League, altro scivolone delle favorite al titolo, mentre continua a volare il Sanfrecce Hiroshima.

Gli uomini di Jofuku riescono a battere lo Yokohama F. Marinos ribaltando lo svantaggio del primo tempo per effetto del rigore di Hugo Vieira, segnando ben tre gol nella ripresa. A rimettere a posto le cose è un rigore di Dangda al 51′, mentre l’MVP dell’incontro è senza dubbio Patric, con il brasiliano che realizza una doppietta negli ultimi undici minuti di gioco e porta l’Hiroshima a quota 19 punti, allungando ancora su chi insegue.

L’unica squadra che resta in scia dei viola di soli cinque punti è il Vegalta Sendai che vince 3-2 sul campo del Nagoya Grampus, infliggendo alle Balene la quarta sconfitta consecutiva, spedendoli al terzultimo posto. Mattatore di giornata è Nishimura che realizza una doppietta siglando il 2-0 ed il 3-1, mentre l’altra rete del Vega è messa a segno da Ishihara a 23′. Al Nagoya, invece, non è bastata una doppietta di Jô, partito inspiegabilmente dalla panchina, al 53′ ed all’89’ su rigore per evitare una nuova sconfitta interna, la prima al Paloma Mizuho.

Dopo la sconfitta subita contro il Cerezo Osaka per 2-1, il Kawasaki Frontale si ritrova adesso al quinto posto e a -8 dalla capolista. I nerazzurri si sono portati anche in vantaggio con Chinen al 22′, ma i rosablu sono riusciti a ribaltare tutto negli ultimi quindici minuti della prima frazione, andando in gol prima con Maruhashi al 31′ e poi con Fukumitsu al 36′. Nella ripresa, il Kawasaki si è mostrato molto nervoso ed impreciso, non riuscendo a cambiare la situazione.

Sconfitta anche per l’altra favorita al titolo, il Kashima Antlers che perde anch’esso in rimonta 2-1 sul campo della Tokyo, crollando nelle zone basse della classifica e a -11 dall’Hiroshima. Dopo il vantaggio siglato al 10′ da Mu Kanazaki, unico giocatore del Kashima ad aver segnato più di un gol in campionato, il Kashima paga ancora gli errori difensivi ed al 39′ Ueda regala il pareggio ai padroni di casa con un autogol. Nella ripresa, al minuto 55, la Tokyo trova anche il gol vittoria con Muroya e la squadra della capitale si porta così al terzo posto in classifica.

Sorridono per la prima volta i tifosi del Gamba Osaka, con i nerazzurri che trovano la prima vittoria in campionato battendo 2-0 lo Jubilo Iwata. La partita si mette subito in discesa per il Gamba che la sblocca al 4′ con Fabio e riesce a resistere agli attacchi dello Jubilo che va alla ricerca del pareggio per tutta la partita, soprattutto nella ripresa, ma sia per l’imprecisione dei suoi giocatori, sia per bravura di Higashiguchi, il pari non arriva. All’86’, il Gamba chiude i giochi con la rete di Hwang Eui-Jo.

Seconda vittoria consecutiva per il Consadole Sapporo che regola 1-0 lo Shonan Bellmare, portandosi all’ottavo posto con undici punti. Decisivo, ancora una volta, bomber Tokura che segna il gol del vantaggio al 91′, con il Sapporo che si conferma squadra cinica negli istanti finali di gara. Prima, storica, vittoria in J1 per il V-Varen Nagasaki che trionfa 1-0 in casa dello Shimizu S-Pulse grazie alla rete di Suzuki al 23′.

Seconda vittoria per Otsuki sulla panchina dell’Urawa Red Diamonds che vince 3-2 in casa del Vissel Kobe in una partita rocambelosca. Il primo tempo si chiude sull’1-0 per i Diamonds che vanno avanti al 24′ grazie alla rete di Yuki Muto, ma è nella ripresa che ci sono i fuochi d’artificio. Prima il Kobe la ribalta con le reti di Wellington al 51′ e di Sasaki al 63′, poi l’Urawa trova la forza per la controrimonta, pareggiando i conti al 72′ con Iwanami e trovando il gol della vittoria con Mauricio in pieno recupero.

Torna subito alla vittoria il Kashiwa Reysol che va a vincere 2-1 sul campo del Sagan Tosu. Gli uomini di Ficcadenti mettono in mostra le solite pecche difensive e vanno subito sotto al 7′ per effetto della rete di Kim Bo-Kyung. Il Kashiwa, trovato il vantaggio, non addormenta il match ma cerca e trova il raddoppio al 37′ con Nakagawa. Nella ripresa, il Tosu è molto più offensivo ma poco concreto ed il gol di Ono al 75′ non basta ad evitare la seconda sconfitta consecutiva.

MEIJI YASUDA J1 LEAGUE – 7.A GIORNATA

Sanfrecce Hiroshima 3-1 Yokohama F. Marinos 41′ Hugo Vieira (Y, rig.), 51′ Dangda (H, rig.), 79′, 90′ Patric (H)

Nagoya Grampus 2-3 Vegalta Sendai 23′ Ishihara (S), 37′, 68′ Nishimura (S), 53′, 89′ (rig.) Jô (N)

Kawasaki Frontale 1-2 Cerezo Osaka 22′ Chinen (K), 31′ Maruhashi (C), 36′ Fukumitsu (C)

FC Tokyo 2-1 Kashima Antlers 10′ Kanazaki (K), 39′ Ueda (T, aut.), 55′ Muroya (T)

Gamba Osaka 2-0 Jubilo Iwata 4′ Fabio, 86′ Hwang Eui-Jo

Consadole Sapporo 1-0 Shonan Bellmare 90’+1 Tokura

Shimizu S-Pulse 0-1 V-Varen Nagasaki 23′ Suzuki

Vissel Kobe 2-3 Urawa Red Diamonds 24′ Muto (U), 51′ Wellington (K), 63′ Sasaki (K), 72′ Iwanami (U), 90’+2 Mauricio (U)

Sagan Tosu 1-2 Kashiwa Reysol 7′ Kim Bo-Kyung (K), 37′ Nakagawa (K), 75′ Ono (T)

Classifica

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*