Meiji Yasuda J2 League, 5° giornata: la tempesta Chiba si abbatte sul Kamatamare, colpaccio Ehime a Niigata. L’Okayama vince a Kyoto ed è primo – Jworld.it

Meiji Yasuda J2 League, 5° giornata: la tempesta Chiba si abbatte sul Kamatamare, colpaccio Ehime a Niigata. L’Okayama vince a Kyoto ed è primo

È stato un turno infrasettimanale pieno di gol e di sorprese in Meiji Yasuda J2 League.

Il risultato più largo arriva dalla regione del Kantō dove lo JEF United Chiba ha spazzato via con un clamoroso 6-1 il Kamatamare Sanuki, facendolo precipitare all’ultimo posto in classifica. Dopo un buon primo tempo, con il Kamatamare che chiude sotto di un solo gol per effetto della rete di testa Takagi al 19′, il Chiba si scatena come la tempesta che sta bagnando il campo durante la partita e segna due gol in quattro minuti, al 64′ ed al 68′, con Kiyotake che insacca a porta vuota dopo un tira e mola in area e con Funayama  che approfitta di una deviazione su un tiro di un compagno e ribatte in porta. Completamente stordito, il Kamatamare subisce altri tre gol negli ultimi otto minuti: prima Chajima all’82’ con un sinistro a giro dal limite, poi Larrivey realizza il penalty guadagnato da Takagi all’86’ ed infine Yamamoto chiude il set andando a ribattere in porta un pallone lisciato da Larrivey. Solo nel recupero, il Kamatamare segna il gol della bandiera con Ganaha, lasciato da solo in area di rigore.

Il risultato più sorprendente, invece, arriva da Niigata dove l’Ehime ha battuto 1-0 l’Albirex dopo aver perso le prime quattro giornate. L’Albirex parte forte e cerca subito il vantaggio, ma con il passare dei minuti, l’Ehime riesce a prendere campo e nella ripresa la gara si fa molto equilibrata. All’86’ arriva la beffa per l’Albirex che subisce gol da calcio d’angolo, con Niwa che spunta dal nulla e spizza in modo decisivo il pallone di testa. Una brutta botta per i padroni di casa, costretti alla prima sconfitta stagionale.

Grazie alla vittoria di misura per 1-0 in casa del Kyoto Sanga, il Fagiano Okayama vola al primo posto in solitaria e torna a sognare una promozione solamente sfiorata due anni fa, quando fu sconfitto ai play-off. A decidere la sfida il colpo di testa di Hamada ad inizio ripresa a legittimare un dominio abbastanza netto degli ospiti. Primo posto in solitaria ottenuto anche grazie alla sconfitta del Mito Hollyhock sul campo dell’Oita Trinita per 3-1-. I padroni di casa si dimostrano superiori sin dalle prime battute ed al 10′ passano avanti grazie a Goto che riceve palla in area da Baba e fa 1-0. Il raddoppio arriva al minuto 24 grazie ad Hoshi, con il numero 19 che semina il panico in area e poi infila il pallone sotto la traversa, lasciando impietrito Matsui. Cinque minuti più tardi il Mito torna in corsa grazie a Miyamoto che spedisce il pallone in porta dopo la bell’azione in solitaria di Kurokawa. Nella ripresa, però, l’Oita chiude i giochi al 63′ con Hayashi, bravo ad anticipare il suo marcatore sul cross basso di Matsumoto.

Continua a deludere l’Omiya Ardija che perde 2-1 in casa del Roasso Kumamoto ed infila la quarta gara senza vittorie in cinque giornate, firmando un avvio davvero pessimo per una squadra che aspira alla promozione, considerando anche che davanti corrono. L’Omiya gioca un primo tempo di spessore e si porta avanti al 23′ con Kikuchi che schiaccia di testa sulla punizione dalla sinistra di Oyama. Il Kumamoto, però, viene fuori alla distanza e ad inizio ripresa trova il pareggio grazie al colpo di testa di Minagawa su calcio d’angoolo. Gli Scoiattoli reagiscono al pareggio e tentano di riportarsi in vantaggio ma a farlo sono i Cavalli Rampanti che, a cinque minuti dalla fine, ribaltano il risultato con An Byong-Jun, entrato solo al 68′, lanciato splendidamente a rete da un bel cross di Minagawa, con il nordcoreano che segna inconsapevolmente di destro in quanto aveva cercato di controllare il pallone anziché calciarlo verso la porta. Negli istanti finali di gara, Simovic ha l’occasione per rimettere a posto le cose, ma il pallone gli arriva troppo teso e non riesce ad evitare la sconfitta.

Passo falso anche del Kofu che, dopo la bella vittoria contro il Fukuoka, perde in casa 1-0 contro un Tokushima Vortis che mette a segno la terza vittoria consecutiva, portandosi in piena zona play-off. In una partita fortemente condizionata dalle condizioni meteo, con il campo in condizioni non ottimali e con pioggia mista a neve, le due squadre si danno comunque battaglia ed è il Kofu a trovare la rete con Tanaka, Tuttavia, l’arbitro annulla la rete del numero 14 a causa di un fallo in area di rigore da parte di un suo compagno. Nella ripresa, il Tokushima spinge di più, prendendo anche due pali con Yamazaki ed all’82’ il Kofu resta anche in dieci per l’espulsione di Yuzawa. Al Vortis bastano solamente due minuti per approfittare della superiorità numerica e portarsi in vantaggio, complice la sfortunata deviazione di testa di capitan Arai che infila il pallone nella sua stessa porta sulla punizione di Iwao, nata proprio dal fallo da rosso diretto di Yuzawa.

Retrocede al quarto posto la Renofa Yamaguchi che, contro lo Zweigen Kanazawa, sciupa un doppio vantaggio per 2-0 negli ultimi tredici minuti di partita. Dopo i gol di Onose al 40′ e di Yamashita al 47′, è arrivata la doppietta di Rodrigo Maranhao, in gol al 77′ e nel quarto minuto di recupero su calcio di rigore che ha portato alla paradossale espulsione di Kishida, entrato in campo un minuto prima. Pari anche per il Fukuoka, fermato 1-1 sul campo del Tokyo Verdy, con Euller che ha evitato la sconfitta della sua squadra all’88’, pareggiando la rete del Verdy arrivata al 69′ con Martinez. Di seguito, nel dettaglio, tutti i risultati di questa quinta giornata.

MEIJI YASUDA J2 LEAGUE – 5.a GIORNATA

Roasso Kumamoto 2-1 Omiya Ardija 23′ Kikuchi (O), 47′ Minagawa (K), 85′ An Byong-Jun (K)

JEF United Chiba 6-1 Kamatamare Sanuki 19′ Takagi (C), 64′ Kiyotake (C), 68′ Funayama (C), 82′ Chajima (C), 86′ Larrivey (C), 88′ Yamamoto (C), 90’+4 Ganaha (K)

FC Gifu 1-1 Tochigi SC 41′ Nishikawa (T), 51′ Furuhashi (G)

Ventforet Kofu 0-1 Tokushima Vortis 84′ Arai (aut.)

Oita Trinita 3-1 Mito Hollyhock 10′ Goto (O), 24′ Hoshi (O), 29′ Miyamoto (M), 63′ Hayashi (O)

Montedio Yamagata 2-3 Yokohama FC 6′ Nakazato (Y), 14′ Leandro Domingues (Y), 17′ Lajaab (Y), 84′ Alves (M, rig.), 90+1 Sakano (M)

Kyoto Sanga FC 0-1 Fagiano Okayama 49′ Hamada

Renofa Yamaguchi 2-2 Zweigen Kanazawa 40′ Onose (Y), 47′ Matsushita (Y), 77′, 90’+4 (rig.) R. Maranhao (K)

Albirex Niigata 0-1 Ehime FC 86′ Niwa

Tokyo Verdy 1-1 Avispa Fukuoka 69′ Martinez (V), 88′ Euller (F)

Machida Zelvia 2-1 Matsumoto Yamaga 74′ Fujii (M), 81′ Hirato (M), 87′ Serginho (Y)

Classifica

 

 

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*