Meiji Yasuda J1 League, 3° giornata: vola il Sanfrecce Hiroshima, il Kawasaki è secondo. Nagoya e Vegalta restano in scia – Jworld.it

Meiji Yasuda J1 League, 3° giornata: vola il Sanfrecce Hiroshima, il Kawasaki è secondo. Nagoya e Vegalta restano in scia

Sorprende anche lo Shimizu S-Pulse. Continuano a stentare l'Urawa e lo Yokohama F.Marinos

Dopo la terza giornata di Meiji Yasuda J1 League, abbiamo finalmente la prima capolista della stagione ed è sicuramente una sorpresa, visto com’è andato lo scorso anno: parliamo del Sanfrecce Hiroshima

I viola sono stati capaci di andare a vincere in casa del Kashima Antlers per 1-0, giocando una buona partita ed avendo anche un pizzico di fortuna che non guasta. Per tutti e 90′ la gara è stata molto equilibrata, ma il Sanfrecce ha sfruttato meglio le sue occasioni, passando in vantaggio al 51′ con Wada che intercetta un passaggio sbagliato dal Kashima in piena area di rigore e gela il Kashima Soccer Stadium con un sinistro che non lascia scampo a Kwon Sun-Tae. Gli Antlers hanno l’occasione per pareggiare al 65′, ma Kanazaki, finora trascinatore della squadra, tradisce i compagni facendosi respingere il penalty da Hayashi che compie un gran balzo alla sua destra. Alla fine del match, esplode la gioia della panchina viola, felice di aver firmato questo successo e questa grande partenza.

Nonostante le delusioni di AFC Champions League, i campioni di Giappone del Kawasaki Frontale sono tornati alla vittoria in campionato, battendo 2-0 il Gamba Osaka, unica squadra a 0 punti dopo tre giornate, e si sono portati al secondo posto. Al Todoroki Stadium la gara si sblocca subito a favore dei nerazzurri all’8′: calcio d’angolo di Nakamura, pallone che rimpalla tra Neto ed un difensore ed alla fine il brasiliano riesce ad andare in gol con un bel sinistro rasoterra. Il Gamba non si fa mai vedere dalle parti di Jung Sung-Ryong ed il Kawasaki ha vita facile, chiudendo la partita dopo dieci minuti della ripresa con Ienaga che, in caduta, riesce a battere Higashiguchi, infilando il pallone all’angolino.

Si ferma, ma resta lì in alto il Nagoya Grampus che, nella giornata di domenica, ha pareggiato per 0-0 sul campo dello Shonan Bellmare. Al di là della partita terminata senza marcature, Kazama può essere molto soddisfatto della prestazione dei suoi, vicini al vantaggio in tante occasioni (traversa di Aoki) e con Jô ad un passo dal suo secondo gol in Giappone per ben due volte. Le orche possono guardare al futuro con ottimismo e si apprestano a giocare due grandi sfide in questa settimana: mercoledì ci sarà la seconda giornata di YBC Levain Cup contro il Sanfrecce Hiroshima (ci saranno sicuramente molte rotazioni), mentre domenica, al Toyota Stadium, arriveranno i campioni di Giappone del Kawasaki.

Anche il Vegalta Sendai non riesce a fare tre vittorie su tre ed impatta 1-1 contro un Vissel Kobe che sta concedendo davvero troppo in difesa. Stavolta, però, il Kobe è stato molto sfortunato in quanto, dopo essere passato in vantaggio al 27′ con un grande destro a giro dal limite di Mihara, non riesce a chiudere la partita e subendo il gol del pareggio negli ultimi minuti con Ishihara che si ritrova tutto solo davanti a Kim Seung-Gyu dopo una deviazione e lo batte senza troppi complimenti. Il portiere coreano riesce anche a toccare il pallone con la gamba, ma non basta ad evitare il pareggio del Vega che si mantiene al terzo posto in classifica.

A sette punti troviamo anche lo Shimizu S-Pulse, vittorioso 3-1 sul campo del Consadole Sapporo. A passare in vantaggio sono proprio quest’ultimi ad inizio partita con il gol di testa dello storico Jay Bothroyd al 14′ ma poi sono gli arancioni, scesi in campo in maglia bianca, a fare gioco e a pareggiare i conti con Crislan al 26′, con il brasiliano che riesce a resistere alle strattonate del proprio marcatore e a battere Gu Sung-Yun. Nella ripresa, gli S-Pa si portano subito in vantaggio con Kaneko che beffa tutti sul cross di un compagno ed insacca in rete, mentre Kawai chiude definitivamente i giochi al 67′ con un bel gol di esterno di sinistro dopo il tocco dietro di Crislan.

Ci si aspettava molto di più dall’Urawa e dallo Yokohama F.Marinos, ma entrambe stanno deludendo le attese e non sono riuscite ad ottenere una vittoria. I primi si sono salvati in casa della neo promossa V-Varen Nagasaki, pareggiando 1-1 nell’ultimo quarto d’ora con Ljubijankic dopo il rigore a fine primo tempo segnato dai padroni di casa con Suzuki, mentre i secondi hanno perso 2-1 sul proprio campo contro il Sagan Tosu, con Ibarbo che ha festeggiato il primo gol in stagione, arrivato solo su calcio di rigore. Di seguito, nel dettaglio, tutti i risultati della terza giornata

MEIJI YASUDA J1 LEAGUE – 3° Giornata

Sabato 10 Marzo

Yokohama F. Marinos 1-2 Sagan Tosu 12′ Jo Dong-Geon (T), 57′ Ibarbo (T, rig.), 87′ Vieira (Y)

Kawasaki Frontale 2-0 Gamba Osaka 8′ Neto, 55′ Ienaga

Vegalta Sendai 1-1 Vissel Kobe 27′ Mihara (K), 86′ Ishihara (S)

V-Varen Nagasaki 1-1 Urawa Red Diamonds 44′ Suzuki (N), 76′ Ljubijankic (U)

Kashiwa Reysol 1-1 Cerezo Osaka 4′ Cristian (K), 60′ Souza (C)

Kashima Antlers 0-1 Sanfrecce Hiroshima 51′ Wada

Jubilo Iwata 2-0 FC Tokyo 52′ Adailton, 89′ Musaev

Consadole Sapporo 1-3 Shimizu S-Pulse 14′ Bothroyd (C), 26′ Crislan (S), 48′ Kaneko (S), 67′ Kawai (S)

Domenica 11 Marzo

Shonan Bellmare 0-0 Nagoya Grampus

Classifica

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*