Meiji Yasuda J1 League, 2° giornata: il Kashima trova il primo successo, il Nagoya si conferma. Stop inaspettato del Kawasaki – Jworld.it

Meiji Yasuda J1 League, 2° giornata: il Kashima trova il primo successo, il Nagoya si conferma. Stop inaspettato del Kawasaki

Ieri si è chiusa la seconda giornata di Meiji Yasuda J1 League e le sorprese, come sempre, non sono mancate.

Stavolta, però, la cosa non ha riguardato il Kashima Antlers che hanno trovato il primo successo in campionato ai danni del Gamba Osaka, sconfitto 1-0, con i nerazzurri che firmano la seconda sconfitta consecutiva per un inizio di campionato tutt’altro che esaltante. L’uomo decisivo è stato, come al solito, Mu Kanazaki, con il numero 10 in gol al 78′ quando ha freddato Higashiguchi con la sua zampata vincente sul cross basso di Yuma Suzuki, indirizzando la gara quando il pareggio sembrava ormai scritto, nonostante avessero creato tante occasioni.

Bene anche il Nagoya Grampus che, battendo 1-0 lo Jubilo Iwata senza troppi problemi, salvo nell’ultimo quarto d’ora, si conferma non solo in testa alla classifica, tra l’altro simbolica dato che siamo solo all’inizio della stagione, ma si conferma anche come la squadra più accreditata per essere la grossa sorpresa di questo campionato. A sentenziare la seconda sconfitta consecutiva dell’Iwata è stato il secondo gol in J1 di Gabriel Xavier, con il numero 10 brasiliano che ha approfittato di uno svarione difensivo avversario all’8′ ed ha infilato il pallone all’angolino. Le Furie Rosse hanno avuto molte occasioni per raddoppiare, soprattutto con Jô che si è divorato un gol a tu per tu con Miura, anche a causa di un controllo non proprio perfetto ma, alla fine, sono arrivati lo stesso i tre punti.

Dopo la bellissima partita vinta proprio in casa dello Jubilo Iwata, brusco stop interno del Kawasaki Frontale che, al Todoroki Stadium, impatta per 1-1 contro lo Shonan Bellmare, altra neopromossa partita con il piede sull’acceleratore (4 punti in queste prime due gare. I nerazzurri passano in vantaggio soltanto nella ripresa dopo una prima parte complicata quando, al 56′, Yu Kobayashi anticipa con un colpo di testa l’uscita di Akimoto e fa 1-0 sul cross di Ienaga. Il Kawasaki sottovaluta la tenuta mentale dello Shonan e dieci minuti dopo gli ospiti siglano il gol del pareggio con Matsuda che si ritrova il pallone tra i piedi dopo un brutto colpo di testa di Bahia da calcio d’angolo e, a pochi metri dalla porta, riesce ad insaccare. Nel finale, lo Shonan rischia anche il colpo grosso, sbagliando un clamoroso contropiede, terminato con un tiro troppo centrale.

Gol e spettacolo in quel di Osaka, dove Cerezo Consadole Sapporo pareggiano con un bel 3-3. A partire meglio è il Cerezo Osaka che al 27′ passa in vantaggio grazie al gran gol di Kenyu Sugimoto che, di destro, infila il pallone all’angolino calciando di prima intenzione nonostante fosse di spalle alla porta, problema da poco per un giocatore che sente così bene la porta. Prima della fine della prima frazione, i rosablu trovano anche il raddoppio al 43′ con Takagi che batte Gu Sung-Yun con una botta di destro arrivato dopo un bell’assist di tacco di Kakitani. Ma il Sapporo, si sa, è imprevedibile e nella ripresa, al 62′, ritorna in partita grazie al primo gol del thailandese Songkrasin che va in gol di testa sul cross ben calibrato di Miyoshi. L’inerzia della gara passa nei piedi della squadra dell’isola di Hokkaidō che, sette minuti dopo, trova anche il gol del pareggio con Fukai, anch’egli in rete di testa, stavolta sul cross di Komai, facendo intuire come il Cerezo soffra le palle alte. Passano solo tre minuti ed il Cerezo si riporta avanti: palla persa in attacco dal Sapporo, Sugimoto dà il via al contropiede arrivando nei pressi della porta avversaria, vede e serve Kakitani che è bravo e fortunato nel trovare il 3-2. Le emozioni non sono finite poiché, al 79′, Shindo ristabilisce nuovamente la parità, stavolta in modo definitivo, colpendo di testa da calcio d’angolo.

Gran colpo esterno dello Shimizu S-Pulse che va a vincere 4-2 in casa del Vissel Kobe. Gli arancioni, scesi in campo in maglia bianca, passano subito in vantaggio al 13′ grazie al primo gol di Crislan. Dopo aver sbagliato il penalty contro il Kashima, il brasiliano anticipa il proprio marcatore e beffa Kim Seung-Gyu, calciando di sinistro sul cross di Kitagawa. Lo Shimizu non si ferma ed il raddoppio arriva tredici minuti dopo, proprio con Kitagawa che deve solo appoggiare in porta sul cross basso di Ishige, complice un’uscita bassa a vuoto di Kim Seung-Gyu. Il Kobe reagisce ed al 32′ torna in partita grazie al gol di Tanaka che stacca di testa dopo una deviazione sul cross di Mita. Nella ripresa, il Kobe spinge a testa bassa e trova il pareggio al 69′ con Jung Woo-Young, con il sudcoreano che firma una fantastica punizione all’incrocio dei pali, rendendo vano qualsiasi tentativo di parata da parte di Rokutan, nonostante la palla fosse indirizzata sul suo palo. Lo Shimizu si riprende presto dalla doppia botta e tre minuti dopo si riporta avanti con Tatsuta che va via in bello stille alla morsa del Vissel sulla destra e fa passare il pallone alla sinistra di Kim-Seung-Gyu in uscita. Onde evitare problemi, all’82’, Kaneko chiude il match con un sinistro da dentro l’area, dopo essere stato lasciato completamente solo.

Deve rimandare ancora il primo successo in campionato il V-Varen Nagasaki che, contro il Sagan Tosu, getta completamente al vento tre punti. I primi 45′ davanti al suo pubblico, il Nagasaki li interpreta benissimo e subito sblocca il punteggio al 2′ con Sawada che prima fa secco un avversario e poi va in gol con uno splendido destro da fuori area, insaccando il pallone sotto la traversa. Il Nagasaki va all’arrembaggio per tutto il primo tempo e trova il raddoppio al 35′ con Suzuki. Il numero 11 viene lanciato a rete dallo stesso Sawada e, arrivato a tu per tu contro Gonda, non può proprio sbagliare. Nella ripresa, la partita cambia completamente registro ed è la squadra di Ficcadenti a mettere sotto pressione il Nagasaki, tornando in partita all’ora di gioco grazie al destro preciso di Takahashi indirizzato all’angolino. Il Nagasaki non riesce più ad uscire ed all’84’ Jung Seung-Hyun gela i tifosi presenti con un colpo di testa da calcio d’angolo.

Altra squadra a punteggio pieno, oltre al Nagoya, è il Vegalta Sendai, vittorioso 1-0 sul campo della Tokyo. Come accaduto la scorsa settimana, la partita si risolve nella ripresa con il gol di Ishihara al 57′ che calcia malissimo di destro, ma trova comunque la rete in modo fortunoso, con il pallone che sbatte sul palo e si infila in rete. A punteggio pieno troviamo anche il Sanfrecce Hiroshima che mette a segno un gran colpaccio vincendo 2-1 al Saitama Stadium contro l’Urawa Red Diamonds. I viola, però, vanno sotto sul finire del primo tempo per effetto del gol di Aoki, in rete di testa sul cross di Wataru Endo, nonostante giochino un primo tempo molto coraggioso. Coraggio che viene premiato nella ripresa: prima l’Hiroshima pareggia al 66′ con Shibasaki, bravo a farsi trovare pronto sulla respinta di Nishikawa e poi trova il gol del definitivo soprasso al 79′ con Inagaki, molto fortunato in quest’occasione dato che i difensori dell’Urawa spazzano il pallone addosso al numero 15 e la deviazione spiazza in modo decisivo Nishikawa.

Primo successo per il Kashiwa Reysol che si presenta nelle migliori condizioni per il match di AFC Champions League di martedì contro il Kitchee, battendo 2-0 lo Yokohama F. Marinos. Dopo un primo tempo difficile e con poche occasioni da ambedue le parti, i gialloneri trovano il vantaggio al 49′ con Koizumi dopo uno splendido uno-due con Cristiano, bravo a fare spazio al compagno. Il gol ad inizio ripresa taglia le gambe allo Yokohama che decide di fare harakiri al 75′ con Matsubara che infila il pallone nella sua stessa porta, chiudendo qualsiasi discorso.

MEIJI YASUDA J1 LEAGUE – 2° Giornata

Venerdì 2 Marzo

Kawasaki Frontale 1-1 Shonan Bellmare 56′ Kobayashi (K), 66′ Matsuda (S)

Cerezo Osaka 3-3 Consadole Sapporo 27′ Sugimoto (O), 43′ Takagi (O), 62′ Songkrasin (S), 69′ Fukai (S), 72′ Kakitani (O), 79′ Shindo (S)

Kashiwa Reysol 2-0 Yokohama F. Marinos

Sabato 3 Marzo

Nagoya Grampus 1-0 Jubilo Iwata 8′ Gabriel Xavier

FC Tokyo 0-1 Vegalta Sendai 57′ Ishihara

Vissel Kobe 2-4 Shimizu S-Pulse 13′ Crislan (S), 26′ Kitagawa (S), 32′ Tanaka (K), 69′ Jung Woo-Young (K), 72′ Tatsuta (S), 82′ Kaneko (S)

Kashima Antlers 1-0 Gamba Osaka 78′ Kanazaki

V-Varen Nagasaki 2-2 Sagan Tosu 2′ Sawada (N), 35′ Suzuki (N), 60′ Takahashi (T), 84′ Jung Seung-Hyun (T)

Domenica 4 Marzo

Urawa Red Diamonds 1-2 Sanfrecce Hiroshima 43′ Aoki (U), 66′ Shibasaki (H), 79′ Inagaki (H)

Classifica

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*