V-Varen Nagasaki, la realizzazione di un sogno – Jworld.it

V-Varen Nagasaki, la realizzazione di un sogno

Sicuramente, a distanza di tre mesi, i tifosi del V-Varen Nagasaki, e forse anche un po’ gli stessi giocatori, ancora non credono che, tra una settimana, disputeranno la loro prima, storica partita nella massima divisione del campionato giapponese. Lo scorso anno è arrivata una promozione tanto meritata quanto inaspettata, con il Nagasaki che ha espresso davvero un gioco di alto livello, arrivando dietro soltanto allo Shonan Bellmare campione. Shonan che ospiterà proprio il Nagasaki nella prima giornata e dove ci sarà un’aria di festa da ambo le parti. Prima di passare all’analisi puramente tecnica, conosciamo un po’ la storia di questo club

Nato nel 2005 dalla fusione tra l’Ariake Football Club ed il Kunimi Football Club, il V-Varen Nagasaki (la cui “V” sta per Vittoria) gioca fino al 2008 nel campionato regionale del Kyūshū dove conquista la promozione nella Japan Football League (la nostra Serie D). Entrato a far parte della divisione professionistica, il Nagasaki chiede, nel Gennaio 2009, l’adesione alla J-League come membro associato e la richiesta viene accettata a Febbraio. Nel 2012, il Nagasaki ottiene la promozione in Meiji Yasuda J2 League (la J3 non esisteva ancora, perciò la JFL era da considerarsi come Serie C fino al 2014, anno di fondazione della J3). In J2, il Nagasaki ottiene risultati altalenanti, chiudendo spesso in medio-bassa classifica e nel 2016 il club rischia anche il fallimento a causa di grossi debiti pari a circa 160 milioni di yen. Fallimento evitato grazie alla Nova Group, appartenente al settore dell’eikawa school, ovvero scuole che insegnano inglese ed altri lingue in Giappone, che investì circa 300 milioni di yen, diventando lo sponsor della squadra per quella stagione. Era la prima volta che il gruppo sponsorizzava una squadra professionistica di calcio.

Arriviamo così al 2017, con il Nagasaki che arranca come al solito, ma qualcosa inizia a cambiare ed i tifosi avvertono ciò nell’aria. Il club ottiene risultati pesantissimi, mettendo in difficoltà nel loro stadio squadre del calibro del Nagoya e del Fukuoka e l’11 Novembre, battendo 3-1 il Kamatamare Sanuki, ottengono la storica promozione, con gente che piange e si abbraccia sugli spalti, mentre tutti i giocatori fanno festa in mezzo al campo come se avessero vinto la Coppa del Mondo.

Artefice di questa promozione ed incaricato di portare alla salvezza il Nagasaki quest’anno è Juanma Delgado. Attaccante spagnolo di 27 anni e di grande stazza, Juanma ha segnato 11 gol ed ha contribuito con grandi prestazioni ai successi della sua squadra. Importante, quest’anno, sarà anche il contributo del centrocampo che vanta gente di esperienza come Shimada, Maeda Tanaka, mentre in difesa il Nagasaki si è rinforzato molto con l’arrivo di Tokunaga dalla Tokyo, Nakahara dal Consadole Sapporo, Nakamura dall’Avispa Fukuoka e Kyu Baek-Choi dall’Ulsan Hyundai. In attacco, invece, non può bastare solo Delgado ed ecco perché il Nagasaki ha pescato ancora in Europa, stavolta in Germania, prendendo Ben Halloran dall’Heidenheim, mentre sono arrivati dall’Albirex Niigata, Suzuki Hiramatsu, quest’ultimo solo a titolo temporaneo. L’unica, vera novità a centrocampo è l’arrivo di Kurogi dal Ventforet Kofu.

Sarà anche al debutto assoluto in prima divisione, ma se non si fa prendere dall’emozione o dalla paura se le cose dovessero andare male, questo Nagasaki può fare bene anche in J1 e salvarsi non è utopia. Il sogno è stato realizzato, ora bisogna trovare quello che è mancato negli anni di J2: un rendimento costante per far si che questo sogno diventi sempre più una bellissima realtà.

V-VAREN NAGASAKI – Rosa 2018

Portieri: Takuya Masuda, Kenta Tokushige, Tatsuro Okuda, Masaya Tomizawa

Difensori: Daichi Inui, Yuhei Tokunaga, Shogo Nakahara, Fumitaka Kitatani, Ryota Takasugi (C), Kyu Baek-Choi, Masakazu Tashiro, Hokuto Nakamura, Yuki Kagawa, Daichi Tagami, Takuto Honda

Centrocampisti: Yuzuru Shimada, Yusuke Maeda, Masato Kurogi, Kensuke Fukuda, Teruki Tanaka, Shuto Tanaka, Keita Nakamura, Shunya Yoneda, Ryo Niizato, Teppei Usui, Ryutaro Iio, Hijiri Onaga, Shuto Kono, Takumi Nagura

Attaccanti: Juanma Delgado, Ben Halloran, Shu Hiramatsu, Yu Kimura, Musashi Suzuki, Masakazu Yoshioka, Takashi Sawada

Allenatore: Takuya Takagi

Miglior giocatore in rosa: Juanma Delgado

Giocatore chiave: Juanma Delgado

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*