Meiji Yasuda J1 League, sorteggiato il calendario completo: la nuova stagione inizia a Tosu – Jworld.it

Meiji Yasuda J1 League, sorteggiato il calendario completo: la nuova stagione inizia a Tosu

Questa mattina, alle ore 09:00 italiane (le 17:00 in Giappone), è stato sorteggiato il calendario completo della massima divisione di calcio giapponese. La Japan Football Association aveva già diramato le prime due giornate qualche settimana fa ed oggi ha definito anche gli orari di quest’ultime. La stagione di Meiji Yasuda J1 League si aprirà a Tosu, con la partita tra Sagan Tosu ed il Vissel Kobe dove milita Lukas Podolski. La novità è che il campionato inizierà di venerdì sera, prima volta in assoluto per il campionato giapponese, che vuole rendere più fruibile la visione delle sue gare. Pertanto, la sfida è in programma il prossimo 23 Febbraio alle ore 20:00 giapponesi, quando da noi in Italia saranno le 12:00.

Per quanto riguarda la prima giornata, sono già in programma sfide molto interessanti come ad esempio Gamba Osaka – Nagoya Grampus del 24 Febbraio, con i nerazzurri che saranno i primi a mettere alla prova il brasiliano Jô, arrivato al Nagoya dal Corinthians, pagato circa 11 milioni ed alla prima esperienza nel campionato giapponese. Altra bella sfida di questa prima giornata è quella tra Jubilo Iwata ed i campioni di Giappone del Kawasaki Frontale. Una trasferta abbastanza complicata per iniziare il campionato per il Kawasaki, dato che lo Jubilo è stata la squadra rivelazione del campionato lo scorso anno e soprattutto molto ostica all’Ecopa Stadium. Stesso discorso per la seconda giornata con le sfide tra Kashiwa Reysol Yokohama F. Marinos, tra Kashima Antlers e Gamba Osaka e tra Nagoya e Jubilo Iwata.

Il primo big match stagionale arriverà all’ottava giornata, precisamente il 21 Aprile, quando al Todoroki ci sarà la partita tra Kawasaki Frontale e Kashima Antlers, le due squadre che si sono giocate il titolo fino all’ultimo minuto nella stagione passata, con gli Antlers che cercheranno sicuramente di vendicare la cocente delusione inflitta da Kobayashi e compagni. Una giornata prima, invece, sempre al Todoroki, il Kawasaki sarà impegnato contro il Cerezo Osaka, squadra classificatasi terza e capace di battere i nerazzurri in finale di YBC Levain Cup. Il 10 Febbraio, inoltre, le due squadre si affronteranno nella Supercoppa giapponese ed il Kawasaki cercherà vendetta già allora. Appare comunque chiaro che la settima e l’ottava giornata possano essere molto importanti per capire quale delle tre formazioni è meglio attrezzata per puntare al campionato fino alla fine, nonostante negli ultimi anni il campionato giapponese sia molto equilibrato e non ci sono favoriti.

I campioni d’Asia dell’Urawa Red Diamonds, invece, iniziano il loro cammino affrontando la Tokyo ed il primo, difficile ostacolo dovrebbe essere alla quinta giornata, quando affronteranno lo Jubilo Iwata all’Ecopa Stadium, mentre alla dodicesima ed alla tredicesima giornata sfideranno il Kawasaki ed il Kashima, entrambe in trasferta, mentre chiuderanno girone d’andata e campionato affrontando il Nagoya ed il Cerezo Osaka. Per la debuttante V-Varen Nagasaki, inizio soft in casa dell’altra neopromossa, lo Shonan Bellmare, poi prima gara casalinga  al Transcomos Stadium contro il Sagan Tosu. Nella terza giornata, invece, ospiteranno sempre al Transcomos Stadium l’Urawa Red Diamonds mentre la sfida contro il Kawasaki è in programma alla diciassettesima giornata al Todoroki.

Il Kawasaki, come anticipato, inizierà la sua difesa al titolo da Iwata, poi prima partita casalinga contro lo Shonan. Sempre al Todoroki, nella terza giornata, sfida al Gamba Osaka e poi trasferta insidiosa al Toyota Stadium contro il Nagoya. I nerazzurri fino alla decima giornata affronteranno partite molto dure tra cui, oltre alle già sopracitate sfide contro Kashima e Cerezo, anche le due trasferte in casa dello Yokohama F. Marinos e del Vegalta Sendai ma, in compenso, il finale di campionato sarà molto leggero con Shimizu S-Pulse, Consadole Sapporo e Nagasaki nelle ultime tre giornate.

Il Kashima Antlers comincerà la stagione in casa dello Shimizu S-Pulse, per poi disputare la sua prima gara al Kashima Stadium contro il Gamba Osaka. A differenza del Kawasaki, il Kashima ha un inizio di campionato non particolarmente difficile con Sanfrecce Hiroshima, Sagan Tosu, Consadole Sapporo e Shonan Bellmare nelle successive quattro gare e non incontrerà una big fino alla nona giornata, quando sfiderà, come detto, il Kawasaki. Finale di campionato, invece, abbastanza equilibrato con Vegalta Sendai, Jubilo Iwata e Kashiwa Reysol nelle ultime tre giornate, precedute dalla sfide contro Cerezo Osaka ed Urawa Red Diamonds. Di seguito, il programma completo e dettagliato delle prime due giornate. Il calendario completo è reperibile sul sito giapponese o inglese della J-League e potete visualizzarlo cliccando qui

PRIMA GIORNATA 

Venerdì 23 Febbraio 

Sagan Tosu – Vissel Kobe (ore 20:00 – ore 12:00)

Sabato 24 Febbraio

FC Tokyo – Urawa Red Diamonds (ore 14:00 – ore 06:00)

Sanfrecce Hiroshima – Consadole Sapporo (ore 14:00 – ore 06:00)

Gamba Osaka – Nagoya Grampus (ore 14:30 – ore 06:30)

Shonan Bellmare – V-Varen Nagasaki (ore 16:00 – ore 08:00)

Domenica 25 Febbraio

Vegalta Sendai – Kashiwa Reysol (ore 13:00 – ore 05:00)

Shimizu S-Pulse – Kashima Antlers (ore 13:00 – ore 05:00)

Jubilo Iwata – Kawasaki Frontale (ore 15:30 – ore 07:30)

Cerezo Osaka – Yokohama F. Marinos (ore 16:00 – ore 08:00)

SECONDA GIORNATA

Venerdì 2 Marzo

Kawasaki Frontale – Shonan Bellmare (ore 19:00 – ore 11:00)

Cerezo Osaka – Consadole Sapporo (ore 19:00 – ore 11:00)

Kashiwa Reysol – Yokohama F. Marinos (ore 19:30 – ore 11:30)

Sabato 3 Marzo

Nagoya Grampus – Jubilo Iwata (ore 14:00 – ore 06:00)

FC Tokyo – Vegalta Sendai (ore 15:00 – ore 07:00)

Kashima Antlers – Gamba Osaka (ore 16:00 – ore 08:00)

Vissel Kobe – Shimizu S-Pulse (ore 16:00 – ore 08:00)

V-Varen Nagasaki – Sagan Tosu (ore 19:00 – ore 11:00)

Domenica 4 Marzo

Urawa Red Diamonds – Sanfrecce Hiroshima (ore 16:00 – ore 08:00)

N.B: tra parentesi è indicato prima l’orario giapponese e di seguito quello italiano!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*